Gli iscritti AIRE che si trovano in Italia hanno diritto al vaccino Covid?

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Ezio chiede

Sono iscritto all’AIRE in Germania. Attualmente però mi trovo in Italia, anche se ripartirò a Giugno 2021. Posso comunque essere vaccinato (Covid-19) qui in Italia?

Barbara Weisz risponde

Al momento, la campagna vaccinale anti-Covid non prevede il diritto alla somministrazione per gli italiani residenti all’estero, nemmeno se si trovano temporaneamente in Italia.

Anche perché esiste un ordine di priorità da seguire ed una identificazione dei cittadini ammessi in base all’Asl di riferiment0, nonostante siano previsti alcuni diritti di natura sanitaria per gli iscritti all’anagrafe degli italiani all’estero.

Ci sono interrogazioni parlamentari che chiedono al Governo di intervenire, sia vaccinando gli italiani iscritti all’AIRE che si trovano al momento in Italia, sia prevedendo la vaccinazione nei paesi in cui questi cittadini risiedono, in particolare se si tratta di posti in cui la campagna vaccinale è molto indietro. Però al momento il diritto alla vaccinazione per gli italiani residenti all’estero non è prevista.

Gli italiani iscritti all’AIRE non hanno diritto alle prestazioni del Sistema Sanitario Nazionale se non in alcuni casi specifici: ad esempio, se sono titolari di pensione italiana, possono attivare una procedura che dà diritto alle prestazioni ospedaliere con il SSN per 90 giorni.

Non ci sono invece diritti legati alla vaccinazione anti SARS CoV-2. Può tuttavia chiedere all’ASL se l’attivazione di questa procedura può comportare in qualche modo il diritto al vaccino Covid, sempre che sussistano gli altri requisiti del caso.