Fatturazione elettronica sub-contratti PA

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Veronica chiede

Avrei bisogno di chiarimenti sulla tipologia dei contratti soggetta alla fatturazione elettronica negli appalti pubblici a partite dal primo luglio 2018. Per i subappalti è scontata l’applicazione della fatturazione elettronica, mentre non è chiara la fatturazione dei sub-contratti: per quest’ultimi dobbiamo far riferimento all’art. 105 del d.l. 50, e quindi considerare soltanto i contratti per  le forniture in opera e i noli a caldo o considerare tutti i contratti (acquisti materiali, nolo a freddo, prestazioni di personale interinale ecc)  che concorrono alla costruzione dell’opera?

Le consortili, create per la realizzazione dell’appalto successivamente all’acquisizione del medesimo, sono soggette all’applicazione della fatturazione elettronica?

Barbara Weisz risponde

L’obbligo riguarda l’intera filiera delle imprese che interviene nell’ambito di un contratto di appalto con una pubblica amministrazione. Lo prevede il comma 917 della legge 205/2017:

tutti i soggetti che intervengono a qualunque titolo nel ciclo di realizzazione del contratto, anche con noli e forniture di beni e prestazioni di servizi, ivi compresi quelli di natura intellettuale, qualunque sia l’importo dei relativi contratti o dei subcontratti.

Quindi, per rispondere alla sua domanda, direi che l’obbligo si applica anche ai subcontratti, e in generale a tutti i contratti che intervengono nella realizzazione dell’opera. Ma solo in riferimento al titolare dell’appalto e del subappalto.

L’Agenzia delle Entrare, nella circolare 13/2018, sottolinea che l’obbligo riguarda «coloro che operano nei confronti della stazione appaltante pubblica» oppure, nell’esecuzione del contratto di appalto, ai titolari di «contratti di subappalto propriamente detto (ossia esegue direttamente una parte dello stesso)»  o a chi «riveste la qualifica di subcontraente (vale a dire colui che per vincolo contrattuale esegue un’attività nei confronti dell’appaltatore e in quanto tale viene comunicato alla stazione appaltante con obbligo di CIG e/o CUP)».

Per quanto riguarda invece le consortili, il consorzio ha l’obbligo di fattura elettronica verso il committente, ma l’obbligo non si estende ai rapporti fra consorzio e consorziate.