Familiari a carico anche fuori stato di famiglia

Risposta di

Greta Rosatelli

scritto il

Francesco D.M. chiede

Mia figlia ha cambiato il domicilio avviando una convivenza di fatto in altro Comune. Essendo decaduta dal mio stato di famiglia, vorrei sapere se posso continuare a tenerla fiscalmente a carico, sfruttando le relative detrazioni, visto che lei non ha alcun reddito.

 

Greta Rosatelli risponde

La detrazione per familiari a carico è una di quelle agevolazioni che richiede un requisito propedeutico per poterne usufruire, che è quello reddituale: si possono considerare a carico quei familiari che non superano la soglia di € 2.840,51 di reddito complessivo nell’anno d’imposta trattato.

Rispettato questo limite, quindi non avendo guadagnato in un anno solare più di questa cifra, possono essere considerati a carico coniugi e figli anche se fuori dallo stato di famiglia, cioè non abbiano la stessa residenza del contribuente che richiede l’agevolazione.

Mentre, possono essere considerati a carico anche “altri familiari“, tra cui i genitori/suoceri, generi/nuore, discendenti dei figli, e, questa categoria, oltre a rispettare il requisito reddituale di cui detto dovranno anche avere la stessa residenza, cioè essere inseriti nello stesso stato di famiglia.

Per rispondere in maniera più diretta alla domanda, ai fini delle agevolazioni fiscali potrà considerare sua figlia tra i carichi di famiglia fino a quando verrà rispettato il limite reddituale anche non facendo più parte del suo stato di famiglia.

Greta Rosatelli – Esperto fiscalista