Esenzione TASI immobili in affitto

Risposta di

Greta Rosatelli

scritto il

Arianna chiede

A breve affitterò il mio appartamento dove ho la residenza come prima casa; in quale percentuale l’inquilino deve pagare la TASI (comune di Livorno)?

Greta Rosatelli risponde

La TASI (Tassa sui Servizi Indivisibili) è una tassa locale, una delle tre componenti della IUC (Imposta Unica Comunale) e serve a finanziare quei servizi cosiddetti indivisibili che il Comune mette in campo per i propri cittadini. La TASI è stata istituita con la Legge n. 147 del 27/12/2013 (Legge di Stabilità 2014) ed aggiornata, in ultima istanza, con la Legge di Stabilità 2016.

I destinatari di questa tassa sono tutti coloro che detengano un possesso od un diritto su un fabbricato od area fabbricabile, ad eccezione delle abitazioni considerate abitazione principale (sia per i proprietari che per gli inquilini) – esclusi come al solito gli immobili accatastati in A/1, A/8 ed A/9.

Data tale premessa, per quanto riguarda il quesito, possedendo solo le informazioni scritte si prospetterebbe la possibilità di non dover pagare la TASI né per lei né per l’inquilino, fermo restando che la categoria catastale dell’immobile rientri tra quelli esonerati ed entrambi i contraenti abbiano eletto residenza presso tale immobile (cioè risulta abitazione principale per tutti).

Detto ciò, data anche la parziale discrezionalità del Comune dov’è ubicato l’immobile di poter regolamentare alcuni caratteri di questa tassa, il consiglio è di chiamare l’ufficio tributi e chiedere conferma del da farsi.

Greta Rosatelli – Esperto fiscalista