Eco-incentivi auto e bonus rottamazione

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Gaetano chiede

E’ possibile usufruire del bonus rottamazione se la vecchia auto, di cui ho regolare procura a vendere, è intestata a mio figlio residente in altra città mentre la nuova andrebbe immatricolata a nome mio?

Barbara Weisz risponde

Temo che nel suo caso non si applicabile l’ecobonus auto, perché il veicolo che viene rottamato deve essere intestato alla stessa persona che acquista la macchina nuova, oppure a un familiare che però deve essere convivente.

=> Guida incentivi auto e moto 2020: prenotazioni dal primo agosto

Lo prevede il decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 20 marzo 2019, in base al quale (articolo 3, comma 3, lettera a) per utilizzare l’eco-incentivo per rottamazione deve sussistere il seguente requisito:

alla data di acquisto del nuovo veicolo, il veicolo consegnato per la rottamazione sia intestato, da almeno dodici mesi, allo stesso soggetto intestatario del nuovo veicolo o ad uno dei familiari conviventi alla stessa data, ovvero, in caso di locazione finanziaria del veicolo nuovo, che sia intestato, da almeno dodici mesi, al soggetto utilizzatore del suddetto veicolo o a uno dei predetti familiari.

=> Eco incentivi auto 2020: prenotazioni di nuovo aperte

Quindi, la fattispecie che la esclude dalla rottamazione consiste nel fatto che il veicolo da rottamare è intestato a suo figlio, il quale non è convivente. In definitiva, lei potrà applicare all’acquisto l’ecobonus auto, senza però l’ulteriore cifra che spetta in caso di rottamazione del vecchio veicolo.