DURC anche per avvocati?

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Giovanna chiede

Per la liquidazione della parcella per incarico legale è necessario acquisire il DURC? L’avvocato è un professionista le cui prestazioni rientrano in quelle intellettuali e pertanto escluse dalla normativa del Codice degli Appalti?

Barbara Weisz risponde

L’avvocato non deve esibire il DURC: il documento unico di regolarità contributiva è obbligatorio esclusivamente per opere, lavori, servizi e forniture legati a un appalto. Non sono compresi nell’ambito di applicazione i servizi resi dai professionisti, come ad esempio quelli dell’avvocato.

Il legale non è tenuto ad esibire il DURC nemmeno nel caso in cui il committente sia la Pubblica Amministrazione, perché non ricade fra le categorie a cui si applica l’obbligo previsto per gli appalti pubblici.

=> Professionisti e PA: esenzione DURC

Anche la cassa Forense precisa che l’avvocato non è tenuto ad esibire il DURC in base alla normativa vigente, che esclude le prestazioni intellettuali.

C’è in questo senso una risposta del Consiglio nazionale Forense del luglio 2015, secondo cui «l’obbligo di esibizione – e di acquisizione – del DURC è limitato alla materia dei contratti pubblici di opere, lavori, servizi e forniture ed è pertanto relativo ai rapporti tra pubbliche amministrazioni e imprese che ricadano nell’ambito di applicazione della normativa in tema di contratti pubblici» e non riguarda altre fattispecie, come ad esempio quella della parcella di un avvocato a un ente pubblico.