Domanda APe Social sul sito INPS

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

R:D. chiede

Volendo presentare domanda per l’APe Social tramite operatrice del patronato, collegandosi al sito INPS, il relativo servizio le ha riportato la seguente specifica: trattamento riservato a chi ha scelto il sistema contributivo, alla salvaguardia esodati e non so chi altro, ma non al mio caso di licenziata per crisi aziendale, senza più Aspi da almeno 2 anni, con 64 anni compiuti e 35 anni di contributi! Non è questo che ho continuato a leggere negli scorsi mesi. Come devo intendere l’accaduto?

Barbara Weisz risponde
Lei ha senz’altro diritto all’APe Social in quanto disoccupata per licenziamento che ha terminato di percepire il sussidio da almeno tre mesi (nel suo caso, addirittura due anni). Il problema alla base del mancato successo della procedura avviata dal patronato potrebbe riguardare il fatto che in realtà non è ancora attiva la possibilità di presentare domanda. Il decreto attuativo è stato firmato, ma sarà operativo solo dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e i successivi documenti di prassi INPS con le istruzioni. Da lì si attiveranno le procedure definitive per la presentazione della domanda.

=>APe: certificazione e domanda

E’ possibile che la dicitura INPS che è comparsa sul computer dell’operatrice che ha tentato di aprire una procedura legata alla pensione anticipata si riferisse ad altre procedure già attive e previste dalla Riforma Pensioni (Opzione Donna, salvaguardia esodati), che prevedono requisiti diversi dai suoi.
E’ naturalmente solo una ricostruzione ipotetica. Quel che invece è sicuro è che per ora non è possibile presentare la domanda di APe social.

Deve aspettare che il decreto attuativo sia pubblicato in Gazzetta Ufficiale, che l’INPS emetta il relativo provvedimento di prassi che avvierà le procedure (i tempi per questo passaggio saranno prevedibilmente molto brevi, visti i ritardi che si sono già accumulati nell’approvazione dei decreti) e solo a quel punto potrà presentare la domanda di accesso entro il 15 luglio.