Detrazioni IRPEF con assicurazione sanitaria

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Cesare chiede

Ho sostenuto una spesa odontoiatrica di 2315 Euro e mi sono stati rimborsati 440 Euro dall’assicurazione sanitaria. Posso recuperare il 19% sulla differenza in occasione della prossima dichiarazione dei redditi (nel Modello 730/2020)?

Barbara Weisz risponde

La risposta è affermativa: nel caso in cui le spese sanitarie siano state rimborsate da un’assicurazione, alla parte rimasta a carico del contribuente si applica la detrazione del 19%.

=> Sanità integrativa: vantaggi per aziende e lavoratori

La regola generale è che il beneficio fiscale può sempre essere utilizzato per le spese effettivamente sostenute. Nel suo caso, la parte che il Fondo non le ha rimborsato è evidentemente a suo carico, di conseguenza lei applicherà la relativa detrazione.

Non solo: nel caso in cui l’assicurazione sanitaria sia prevista dal contratto di lavoro che le viene applicato e non concorre a formare il reddito (fino al tetto massimo previsto di 3.615,20 euro), può portare in detrazione anche l’eccedenza rispetto a questo tetto.

Per i dettagli, può consultare la circolare dell’Agenzia delle Entrate del 31 maggio scorso: Guida alla dichiarazione dei redditi delle persone fisiche relativa all’anno d’imposta 2018: spese che danno diritto a deduzioni dal reddito, a detrazioni d’imposta, crediti d’imposta e altri elementi rilevanti per la compilazione della dichiarazione e per l’apposizione del visto di conformità.