Detrazione pluriennale per ristrutturazioni: recupero nel 730

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Mario chiede

Nel mio condominio l’anno 2018 sono iniziati i lavori di ristrutturazione del fabbricato comune, ma non ho portato in detrazione le quote a me spettanti. Posso sommarle a quelle versate nel 2019 e portale tutte assieme in detrazione?

Barbara Weisz risponde

Dipende dalla motivazione per cui non ha portato il detrazione la spesa.

Se non ha applicato il bonus ristrutturazione (modello 730 quadro E) spettante sulla spesa, magari per una dimenticanza, ma l’imposta pagata è sufficiente a coprire la quota spettante, allora può presentare una dichiarazione integrativa relativa al 2018 inserendo la voce mancante.

=> Dichiarazione integrativa entro 5 anni

Nel 2020, invece, potrà applicare la quota di detrazione spettante per l’anno 2019.

Questa precisazione è contenuta, fra le altre cose, nella Guida alle ristrutturazioni edilizie dell’Agenzia delle Entrate.

Il contribuente che, pur avendone diritto, non ha usufruito dell’agevolazione in uno o più anni (ad esempio, per incapienza o per esonero dalla presentazione della dichiarazione dei redditi), nei successivi periodi d’imposta può comunque beneficiare della detrazione, indicando in dichiarazione il numero della rata corrispondente.