Detrazione IVA: registro fatture entro aprile

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

M. chiede

Se ricevo una fattura datata 31/12/2017 quando posso detrarre l’IVA?

Barbara Weisz risponde

Dipende dal momento in cui ha registrato la fattura ricevuta nel 2017. La nuova normativa sulla registrazione delle fatture cambia il termine ultimo entro il quale è possibile esercitare la detrazione IVA nonché la disciplina stessa di registrazione.

La legge 50/2017 ha riformato i termini sulla detrazione, riducendoli di un anno. In particolare, è stato modificato l’articolo 19 del Dpr 633/1972, prevedendo che il diritto alla detrazione IVA, che sorge nel momento in cui l’imposta diviene esigibile, sia esercitato

al più tardi con al dichiarazione relativa all’anno in cui il diritto alla detrazione è sorto.

La precedente formulazione, invece prevede che la detrazione potesse essere applicata fino alla dichiarazione relativa al secondo anno successivo a quello in cui il diritto alla detrazione è sorto.

Per quanto riguarda la registrazione delle fatture, la nuova formulazione dell’articolo 25 della legge IVA prevede l’annotazione sul registro anteriormente alla liquidazione periodica nella quale è esercitato il diritto alla detrazione, e comunque entro il termine della dichiarazione annuale relativa all’anno di ricezione della fattura.

Il coordinamento fra queste due novità prevede quindi che, per esercitare la detrazione, debbano verificarsi entrambe le seguenti condizioni:

  • avvenuta esigibilità dell’imposta,
  • possesso di valida fattura redatta conformemente alle disposizioni previste dall’articolo 21 del drp 633/1072.

Trova tutti i riferimenti per la corretta applicazione di queste norme nella circolare 1/2018 dell’Agenzia delle Entrate, in base alla quale il diritto alla detrazione:

potrà essere esercitato nell’anno in cui il soggetto passivo, essendo venuto il possesso del documento contabile, annota il medesimo in contabilità, facendolo confluire nella liquidazione periodica relativa al mese o trimestre del periodo di competenza.

Per venire al suo caso concreto, la fattura è del dicembre 2017. Se avesse effettuato la registrazione nel dicembre del 2017, l’imposta a credito sarebbe confluita nella liquidazione relativa al dicembre 2017, da effettuare entro il 16 gennaio 2018 (con detrazione IVA il 16 gennaio). Se non ha annotato la fattura a dicembre, dovrà registrarla entro il 30 aprile 2018 (termine di presentazione della dichiarazione IVA relativa al 2017), in un’apposita sezione del Registro IVA dedicata alle fatture ricevute nel 2017. Il credito IVA in questo caso concorrerà al formare il saldo nella dichiarazione IVA 2017.