Detrazione 65%: requisiti per l’agevolazione bis

Risposta di

Greta Rosatelli

scritto il

Simone chiede

Sei anni fa ho sostituito i serramenti di casa ed ho richiesto il bonus energetico: mi rimangono quindi ancora quattro anni fiscali di detrazione sui 10 iniziali. Vista la necessità di operare una nuova sostituzione, posso godere nuovamente dell’agevolazione fiscale? Il vecchio credito d’imposta si andrebbe a perdere?

Greta Rosatelli risponde

Quando si parla di risparmio energetico l’agevolazione riconosciuta in fase di dichiarazione dei redditi è del 65% sul totale della spessa effettuata ma, i limiti di tale spesa sono fissati a seconda dell’intervento da fare.

Dal 1° gennaio 2018 per la sostituzione delle finestre, comprensive di infissi, la detrazione fiscale che è possibile richiedere in fase di dichiarazione dei redditi (modello 730) è passata al 50% (nella dichiarazione dei redditi 2019).

Per quanto riguarda il quesito posto, oggi come negli anni passati, per la sostituzione dei serramenti è riconosciuto un limite massimo di 60mila euro per immobile, poichè rientrante tra gli interventi sugli involucri degli edifici.

Nello specifico, per avere il riconoscimento dell’agevolazione la limitazione non è quella legata al numero degli stessi interventi da fare – in questo caso sostituire gli stessi infissi ancor prima di aver esaurito il beneficio della sostituzione precedente – ma la capacità di risparmio energetico riconosciuto con il nuovo intervento.

In pratica, se nel sostituire nuovamente gli stessi infissi il rivenditore/tecnico certificherà nella sua asseverazione un ulteriore risparmio energetico – cioè, come riporta la Guida al Risparmio Energetico dell’Agenzia delle Entrate, il valore di trasmittanza del componente diminuisce – allora, si potrà portare in detrazione anche questo nuovo intervento, lasciando nella dichiarazione dei redditi anche la vecchia agevolazione.

Ovviamente, essendo cambiata la percentuale di detrazione fruibile la nuova agevolazione di calcolerà sul 50% della spesa mentre quella precedente resterà tarata sul 65%.