Credito d’imposta per smaltimento amianto

Risposta di

Valerio Ottaviani

scritto il

Ornella Z. chiede

La mia ditta è ubicata a Pesaro e sto sostituendo l’amianto sulle arcate dei miei capannoni (parte di proprietà e parte in leasing). La spesa è di circa € 50.000.
Per il momento ho fatto emettere fatture in acconto fornitura, aspettando di effettuare la bonifica dell’ultima arcata a quando si definirà l’incentivo.
Ci sono novità?

Valerio Ottaviani risponde

L’art. 56 della Legge 28.12.2015 n. 221 ha introdotto la possibilità, per le imprese, di usufruire di un credito d’imposta pari al 50% delle spese sostenute per gli interventi di bonifica dell’amianto su beni e strutture produttive presenti sul territorio dello Stato.

Questo credito d’imposta spetta per tutti quegli investimenti con importo unitario superiore a 20.000 euro, viene ripartito in 3 quote annuali di pari importo e può essere utilizzato solamente tramite F24 presentato attraverso i canali telematici dell’Agenzia delle Entrate (Entratel o Fisconline).

Ad oggi si è ancora in attesa del Decreto attuativo necessario affinché si possa richiedere e usufruire del credito d’imposta, la cui pubblicazione era prevista in Gazzetta Ufficiale per il mese di Settembre.

Il bando INAIL ISI 2015, ormai scaduto, aveva previsto un incentivo al 65% ma ormai è scaduto.

 

Valerio Ottaviani – Dottore Commercialista, Revisore Legale