Contributi Quota 100 per invalidi

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Renzo chiede

Vorrei sapere se per raggiungere i 38 anni di anzianità contributiva della Quota 100 posso utilizzare le maggiorazioni previste dall’art. 80 della L. 388/2000, cioè i due mesi per anno per chi ha una invalidità superiore al 74 %.

Barbara Weisz risponde

Direi di sì, per raggiungere i 38 anni di contributi previsti dalla pensione Quota 100 si possono utilizzare tutti i contributi versati, accreditati, figurativi e riscattati. Anche i due mesi di contributi figurativi all’anno che spettano in caso di invalidità superiore al 74%.

In ogni caso, ci vogliono almeno 35 anni di contributi utili per il diritto alla pensione di anzianità, escludendo quindi i contributi figurativi per malattia e disoccupazione, nei casi richiesti dalla gestione previdenziale.

La contribuzione figurativa prevista dalla legge 388/2000, a cui lei fa riferimento, è utile ai soli fini del diritto alla pensione e dell’anzianità contributiva.

Quindi, lei può utilizzare questi contributi per raggiungere i 38 anni necessari per la quota 100, ma non può anche valorizzarli per il calcolo dell’assegno.