Consulente esclusivo Enasarco: quale bonus?

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Severino chiede

Essendo iscritto ” solo” alla previdenza ENASARCO e a nessun altra forma previdenziale,vorrei sapere quale articolo del decreto ” Cura Italia”, il 27 o il 44 (reddito di ultima istanza) copra la mia posizione e, conseguentemente, se posso sperare di ricevere quanto previsto entro il 16 Aprile.

Barbara Weisz risponde

Nel suo caso, direi che le spetta l’indennizzo previsto dall’articolo 44, finanziato dal fondo di ultima istanza e previsto per i professionisti iscritti agli enti previdenziali di categoria.

Ciascuna cassa privata appronta un modello di domanda da compilare e trasmettere per ottenere un bonus di 600 euro (l’importo per marzo è stato equiparato a quello dell’indennità Covid-19 di cui all’articolo 28 ed erogato dall’INPS tramite apposita procedura di domanda online).

Per avere diritto all’indennizzo di 600 euro introdotto invece dall’articolo 28 del dl 18/2020, invece, avrebbe dovuto versare i contributi alla gestione commercianti dell’INPS: a quel bonus sono infatti ammessi anche gli agenti che, oltre ai contributi INPS, versano la previdenza integrativa Enasarco, ma non è il suo caso perché lei (a quanto scrive) è iscritti solo a quest’ultima.

Le regole applicative sono contenute nel decreto ministeriale del Lavoro del 28 marzo, e in estrema sintesi prevedono come requisiti un tetto di reddito (riferito al 2018) pari a 35mila euro e una riduzione dell’attività lavorativa a causa del Coronavirus, oppure reddito fra 35mila e 50mila euro con una riduzione dell’attività lavorativa pari ad almeno il 33% nel primo trimestre 2020 rispetto all’ultimo trimestre 2019.

Quindi, se lei ha i requisiti sopra esposti, rientra nell’indennizzo dell’articolo 44, che è sempre pari a 600 euro. Non credo proprio possa arrivarle la somma entro il 16 aprile. Le regole Enasarco prevedono una prima finestra di presentazione delle domande che prosegue fino al 30 aprile, e solo dopo questa data l’ente previdenziale compilerà la prima graduatoria. In ogni caso, sul portale dell’ente previdenziale sono illustrate tutte le regole.