Congedo parentale per figlio all’estero

Risposta di

Redazione PMI.it

scritto il

Laura chiede

Volevo sapere se un padre italiano con figlio riconosciuto all’estero ha diritto al periodo di congedo con retribuzione al 30%, ed eventualmente quali sono i requisiti necessari per il bambino al fine di poter presentare la richiesta.

Redazione PMI.it risponde

Ai fini del diritto al congedo parentale per i lavoratori e le lavoratrici italiane, la norma di riferimento – decreto legislativo n. 151 del 26 marzo 2001 – così come le modifiche apportate dal Jobs Act o i diversi provvedimenti di prassi non fanno riferimento ad una casistica specifica legata alla residenza o meno del minore nel territorio dello Stato.

Dunque, è da ritenersi ammissibile il congedo parentale goduto per il figlio, legalmente riconosciuto, che pur risiede all’estero.

=> Congedo paternità: istruzioni e domanda

Ovviamente saranno da prodursi tutte le informazioni del caso all’INPS, in fase di richiesta online del congedo, eventualmente allegando in formato digitale i diversi documenti comprovanti la paternità ed il conseguente diritto al congedo.

Restano fermi gli altri requisiti generali per l’accesso alla prestazione.