Conciliazione tra ditta e lavoratore: garanzie di validità

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Pasquale chiede

In caso di accordo di conciliazione tra ditta e lavoratore per il recupero di stipendi e TFR,  cosa succede se nel frattempo l’azienda chiude e riapre con nuovo nome e ragione sociale?

Barbara Weisz risponde

La sua è una domanda complessa, temo che la risposta non sia univoca.

In caso di chiusura d’impresa, i dipendenti sono creditori privilegiati, per cui in linea generale sono protetti dal rischio di insolvenza, e questo riguarda naturalmente anche le eventuali poste arretrate e gli accordi per il recupero di stipendi o straordinari a cui lei fa riferimento.

=> Rimborso TFR e stipendi: il Fondo di Garanzia INPS

A maggior ragione se la società riapre, avrà interesse ad effettuare le procedure di liquidazione nel modo migliore.

Detto questo, si tratta sempre di situazioni delicate, per cui la cosa migliore è farsi seguire da un sindacato o da un legale, fin dalla fase di stesura dell’accordo, in modo da prevenire possibili rischi. Lei parla di stipendi e TFR che, lo ripeto, spettano di diritto al lavoratore, che è quindi tutelato dalla legge.