Cessione e vendita attività: cosa cambia?

Risposta di

Redazione PMI.it

scritto il

Manuela chiede

Sono la parte cedente di un’attività (lavanderia): se il cessionario diventa proprietario degli immobili e delle attrezzature, subentrando  nel contratto di affitto, io posso aprire analoga attività nella medesima provincia?
Di cosa rimango titolare se l’attività viene ceduta e non venduta?

Redazione PMI.it risponde

Risposta a cura di Idea Services
(per approfondimenti: esperto.risponde@ideaservices.eu)

 

Il quesito si articola su due argomenti principali: il divieto di concorrenza in caso di cessione d’azienda e l’eventuale differenza tra cessione e vendita. Non si specifica però come ad oggi l’attività venga gestita, anche se da tenore della domanda si presuppone di tipo individuale.

Fatta questa premessa, se un soggetto cede un’attività imprenditoriale che risulti essere la sua unica iniziativa imprenditoriale, allora è evidente che al cedente non rimarrebbe più alcuna titolarità, nulla rilevando la presunta differenza tra cessione e vendita.

=> Cessione di azienda: gli obblighi e le procedure

Differente il caso in cui il titolare d’impresa esercitasse due o più attività imprenditoriali e cedesse un “ramo d’azienda” ovvero una sola delle attività esercitate; in questo caso il cedente resterebbe titolare dell’attività che non ha deciso di alienare.

=> Il contratto di cessione d'azienda: le risposte ai dubbi

Per quanto riguarda il divieto di concorrenza in caso di cessione d’azienda, stabilito nell’art. 2557 del c.c. , il cedente deve astenersi dall’iniziare una nuova iniziativa economica che per l’oggetto, l’ubicazione o altre circostanze sia idonea a sviare la clientela dell’attività ceduta.

Pertanto, il divieto così come stabilito dal c.c. , va analizzato caso per caso verificando ad esempio in quale luogo rispetto alla posizione dell’attività ceduta si vorrebbe iniziare la nuova attività, se l’attività fosse esattamente la stessa, dovendo inoltre precisare che, in sede di cessione dell’attività si ha la facoltà espressa di non applicare tale divieto escludendo l’applicazione dell’art. 2557 del c.c.

Per maggiori approfondimenti e per capire quali opportunità di finanziamento di sono in quest’ambito non esitate a contattarci (esperto.risponde@ideaservices.eu).