Assunzioni Non Profit: quali CCNL?

Risposta di

Noemi Ricci

scritto il

Catia chiede

Vorrei sapere se esiste un CCNL da applicare ai dipendenti delle associazioni non profit, per esempio se si vuole assumere una segretaria.

Noemi Ricci risponde

I Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro (CCNL) stipulati a livello nazionale, hanno, in generale, la funzione di fissare le condizioni economico-normative del rapporto di lavoro subordinato, anche in deroga o in integrazione della disciplina normativa, nonché di regolare i rapporti tra i soggetti protagonisti della contrattazione collettiva. I contratti collettivi possono anche essere stipulati, entro certi limiti e su specifiche materie, a livello territoriale e aziendale.

In ogni caso, in attuazione del principio di libertà di organizzazione sindacale, è il datore di lavoro a scegliere il CCNL da applicare, iscrivendosi ad una associazione sindacale di categoria e applicando quindi il relativo contratto collettivo. Il datore di lavoro può altresì decidere di non iscriversi ad alcuna associazione sindacale e applicare volontariamente, tramite rinvio esplicito sul contratto di lavoro individuale, un determinato CCNL. Questo vale anche per gli enti e le associazioni non profit.

Nel terzo settore, o settore del non profit, si applicano solitamente, e più comunemente i seguenti CCNL:

  • CCNL per le lavoratrici e i lavoratori delle cooperative del settore socio-sanitario, assistenziale-educativo e di inserimento lavorativo, applicato dalle Cooperative Sociali;
  • CCNL c.d. UNEBA (Unione Nazionale Istituzioni e Iniziative di Assistenza Sociale) che è l’associazione di Categoria che riunisce le istituzioni essenzialmente senza scopo di lucro che operano nei settori socio-assistenziale, socio-sanitario e socio-educativo;
  • CCNL stipulati dall’AGIDAE, l’Associazione Istituti Dipendenti dall’Autorità Ecclesiastica per (i) il settore Scuola e (ii) il settore socio-educativo-assistenziale;
  • CCNL per i dipendenti di aziende del terziario, della distribuzione e dei servizi (non specifico per gli enti del terzo settore ma applicato da molte ONLUS);
  • CCNL per il personale dipendente da residenze sanitarie assistenziali e centri di riabilitazione;
  • CCNL personale dipendente dell’A.N.P.A.S. (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze) e delle diverse realtà operanti nell’ambito socio-sanitario, assistenziale, educativo delle pubbliche assistenze;
  • il CCNL per i lavoratori dipendenti delle Associazioni ed altre Organizzazioni del Terzo Settore firmato da CONFIMPRESEITALIA e FESICA CONFSAL;
  • il contratto collettivo delle ONG di cooperazione allo sviluppo firmato con le Organizzazioni sindacali.