Casse private senza pensione retributiva

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Alessandro chiede

Ho letto che in questi mesi sono state perfezionate le regole che consentono di riscattare gratuitamente i contributi ENPAM versati in anni non coincidenti con altri contributi, e così riuscire ad andare prima in pensione con il calcolo pro rata. Ho letto altresì che è possibile una ricongiunzione onerosa di tali contributi; avendoli io maturati prima del 1995, se li riscatto in maniera onerosa, essendo a regime misto, mi vanno nel calcolo retributivo?

Barbara Weisz risponde

Il cumulo gratuito dei contributi è cosa diversa dalla ricongiunzione onerosa. Lei può esercitare entrambe le opzioni per far valere i contributi versati in gestioni diverse (es.: ENPAM e INPS).

mentre il calcolo della pensione dal 2012 è sempre e comunque con il contributivo, per gli anni precedenti, scegliendo il cumulo:

  • i contributi ENPAM prima del 1996 non rientrano nel calcolo retributivo perché i versamenti alle casse private non godono di questa possibilità.
  • se i contributi versati prima del 1996 sono INPS, invece, varranno per totalizzare i 18 anni necessari per il retributivo fino al primo gennaio 2012.

=> Cumulo professionisti: istruzioni INPS online

Le regole sono contenute nella circolare INPS 140/2017, in base alla quale per la determinazione dell’anzianità contributiva rilevante ai fini dell’applicazione del sistema di calcolo della pensione: «ai fini della determinazione dell’anzianità contributiva posseduta al 31 dicembre 1995, deve essere presa in considerazione la sola contribuzione maturata dall’interessato presso l’assicurazione generale obbligatoria, le forme esclusive e sostitutive della medesima, e la gestione separata».

Diverso è il discorso se lei sceglie di fare la ricongiunzione. In questo caso, i suoi contributi passano da una cassa all’altra e la pensione viene calcolata interamente con le regole dell’ente in cui confluiscono. Se i contributi confluiscono nell’INPS, gli anni versati prima del 1996 valgono per il calcolo retributivo. La ricongiunzione non è gratuita come il cumulo, ma si paga un onere proporzionato agli anni che si ricongiungono e all’armonizzazione delle regole delle diverse gestioni. Potrebbe non convenire economicamente, pur sfruttando in questa maniera eventuali contributi non utilizzabili ai fini del calcolo retributivo.