Il Bonus Mobili spetta anche con il Superbonus?

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Tiziano chiede

Il Bonus Mobili è utilizzabile anche per lavori con l’Ecobonus (cappotto)? Nel caso, fino a quale tetto di spesa?

Barbara Weisz risponde

In base alla risposta fornita dalla Presidenza del Consiglio (FAQ n. A08.7), il Bonus Mobili spetta anche ai contribuenti che accedono al Sismabonus e al Superbonus per le spese sostenute dal primo luglio 2020 al 30 giungo 2022.

Nel chiarimento fornito si legge infatti:

Considerato che per gli interventi finalizzati alla riduzione del rischio sismico l’articolo 16-bis del Tuir costituisce la disciplina generale di riferimento e che per accedere al bonus mobili, è necessario che siano effettuati sugli immobili agevolati gli interventi di recupero del patrimonio edilizio previsti alle lettere b), c) e d) dell’articolo 3 del Testo unico dell’edilizia (Testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380), il bonus mobili, spetta anche ai contribuenti che fruiscono del sismabonus nonché per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, del Superbonus di cui al comma 4 dell’articolo 119 del decreto Rilancio.

In base a quanto chiarito, il bonus per acquistare arredi e grandi elettrodomestici di elevata classe energetica spetta anche nel caso in cui i titolari delle detrazioni IRPEF spettanti nelle due fattispecie (Sismabonus ed Ecobonus al 110%) optino in alternativa per la cessione del credito d’imposta corrispondente o per lo sconto immediato in fattura.

Il bonus mobili spetta anche nell’ipotesi in cui i contribuenti titolari delle detrazioni sopra citate optino, in luogo della fruizione diretta di tali detrazioni, dello sconto in fattura o della cessione del credito. Tale possibilità è, peraltro, riconosciuta anche nell’ipotesi in cui il contribuente abbia optato per lo sconto in fattura o per la cessione del credito corrispondente alla detrazione di cui al citato articolo 16-bis del Tuir, ai sensi dell’articolo 121 del decreto Rilancio.

Con la clausola che il Bonus Mobili, per sua natura, non è invece cedibile. Per quanto concerne il tetto di spesa, si applica quello relativo all’anno dei lavori. Per quelli pagati nel 2021 si fruisce di un Bonus Mobili di 16mila euro.