Bonus energetico per Fotovoltaico: detrazione su ampliamento

Risposta di Barbara Weisz

scritto il

Leonardo chiede:

Vorrei ampliare un impianto fotovoltaico da 3,2 Kw realizzato dall’impresa di costruzioni per una villetta acquistata l’anno scorso (con i requisiti di efficientamento energetico) integrando 4 moduli fotovoltaici ed un sistema di accumulo con sostituzione dell’inverter. Le spese già sostenute con fatture possono rientrare nel Bonus energetico e in che misura?

I lavori di implementazione di un impianto fotovoltaico sono ammissibili al Bonus Ristrutturazioni edilizie, che è pari al 50% fino a un tetto di spesa di 96mila euro. Non può invece applicare l’agevolazione a lavori che erano stati precedenti effettuati per la realizzazione dell’impianto stesso.

Un’altra variabile da tenere in considerazione, per il diritto all’agevolazione a fronte di installazione di impianti fotovoltaici, è la destinazione della produzione dell’energia elettrica. Per utilizzare le agevolazioni fiscali, l’impianto deve essere esclusivamente rivolto all’autoconsumo, come specifica l’Agenzia delle Entrate nella Guida al Bonus:

Per usufruire della detrazione è comunque necessario che l’impianto sia installato per far fronte ai bisogni energetici dell’abitazione (cioè per usi domestici, di illuminazione, alimentazione di apparecchi elettrici, eccetera) e, quindi, che lo stesso sia posto direttamente al servizio dell’abitazione.

La detrazione IRPEF è infatti incompatibile con la fruizione di tariffe incentivanti per l’energia prodotta.

Quindi, per rispondere alla sua domanda, nel rispetto dei requisiti descritti, l’ampliamento dell’impianto fotovoltaico consente l’utilizzo del bonus ristrutturazioni al 50%.

 

Hai una domanda che vorresti fare ai nostri esperti?

Chiedi all'esperto

Risposta di Barbara Weisz