Bonus 200 euro per intermittenti in RdC: quale requisito prevale?

Risposta di Barbara Weisz

scritto il

Anna chiede:

Siamo in due in famiglia con contratto a chiamata ed in più percettori di Reddito  di Cittadinanza: quanti bonus 200 euro riceveremo?

Premesso che una stessa persona non può ricevere due bonus 200 euro (nel vostro caso per il rapporto di lavoro e per il RdC), per i soggetti che ricadono in più categorie di potenziali beneficiari, ce ne solo alcune che prevalgono sulle altre. Nel vostro caso:

  • se in qualità di lavoratori a chiamata siete stati beneficiari nel 2021 di una delle indennità Covid previste per il vostro settore, avreste diritto a prendere il bonus di 200 euro entrambi (ed in questo caso non serve fare domanda), come previsto dal comma 12, Articolo 32, DL 50/22 (Decreto Aiuti) per i lavoratori che hanno beneficiato di una delle indennità previste dall’articolo 10, commi da 1 a 9, del decreto-legge 41/2021 e di cui all’articolo 42 del decreto-legge n. 73/2021;
  • se nel 2021 non avete percepito le indennità Covid sopra richiamate, ma avete almeno 50 giornate di lavoro effettivo come lavoratori a chiamata e un reddito inferiore ai 35mila euro, avere sempre diritto entrambi al bonus 200 euro, ma presentando domanda all’INPS (assieme a co.co.co, lavoratori dello spettacolo, autonomi occasionali senza Partita IVA e venditori porta a porta) entro il 31 ottobre, online – dalla home page dell’INPS, seguendo il percorso “Prestazioni e servizi” – “Servizi” – “Punto d’accesso alle prestazioni non pensionistiche” (link diretto) – o tramite patronati, oppure chiamando il Contact Center Multicanale (numero verde 803 164 da rete fissa oppure 06 164164a pagamento) muniti di PIN telefonico temporaneo, ottenibile dall’area MyInps.

Queste due fattispecie prevalgono rispetto a quella ricadente nell’indennità una tantum per i percettori di RdC. Se però non vi rientrate (in base ai requisiti sopra esposti) allora prenderete i 200 euro con il Reddito di Cittadinanza ma non entrambi, bensì una sola volta, perché in questo caso il bonus è destinato all’intero nucleo familiare ed arriva in automatico con la ricarica di luglio.

 

Hai una domanda che vorresti fare ai nostri esperti?

Chiedi all'esperto

Risposta di Barbara Weisz