Bonus 200 euro ai pensionati con reversibilità e invalidità

Risposta di Barbara Weisz

scritto il

Paola chiede:

Ho diritto al bonus di € 200 percependo una pensione di reversibilità di € 514 e una pensione di invalidità civile di € 291?

Direi di sì, il bonus di 200 euro è previsto per tutti coloro che percepiscono una pensione, purchè il reddito 2021 sia inferiore ai 35mila euro lordi annui (rileva il reddito personale e non all’ISEE). Il riferimento di legge è il decreto 50/2022 (Decreto Aiuti), che all’articolo 32 stabilisce le regole sul versamento del bonus ai pensionati, riconoscendone il diritto a:

titolari di uno o più trattamenti pensionistici a carico di qualsiasi forma previdenziale obbligatoria, di pensione o assegno sociale, di pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti, nonché di trattamenti di accompagnamento alla pensione.

Sono dunque comprese sia le pensioni di reversibilità, sia quelle di invalidità. Attenzione, però: l’una tantum non le spetta per entrambi i trattamenti che lei percepisce, ogni contribuente avente diritto può ricevere un solo indennizzo. In altri termini, pur essendo titolare di due diverse pensioni, lei percepirà un solo bonus da 200 euro.

Essendo una pensionata, non deve comunque presentare neanche specifica domanda: sarà direttamente l’INPS (oppure l’istituto previdenziale di appartenenza) a versare i 200 euro con il cedolino di luglio, attuando d’ufficio la “scelta” dell pensione sulla quale accreditarle la somma una tantum. Sarà dunque l’INPS a stabilire a quale delle due pensioni sommare i 200 euro del bonus.

Hai una domanda che vorresti fare ai nostri esperti?

Chiedi all'esperto

Risposta di Barbara Weisz