Bando integrazione rifugiati attraverso lo sport

Risposta di

Redazione PMI.it

scritto il

Elena chiede

Ho letto nel sito della Commissione Europea l’apertura di un bando per l’integrazione dei rifugiati attraverso lo sport. Chiude il 4 luglio ma non riesco più a trovarlo.

Redazione PMI.it risponde

Trova il bando “Lo sport come strumento di integrazione e inclusione sociale dei rifugiati” in versione originale a questo link. Per la versione in italiano consulti invece questa pagina. Ecco i dettagli:

Lotto 1: organizzazione di attività sportive al fine di promuovere l’integrazione e l’inclusione sociale dei rifugiati. Obiettivi:

  • organizzare attività sportive per i rifugiati;
  • incoraggiare la pratica dello sport e dell’attività fisica da parte dei rifugiati;
  • promuovere la collaborazione dei rifugiati e delle comunità di accoglienza nell’organizzazione di attività sportive;
  • promuovere pratiche e metodologie a livello europeo che accrescano la capacità delle comunità di accoglienza europee di attivarsi e integrare con successo i rifugiati attraverso lo sport;
  • partecipare alla rete europea (cfr. lotto 2) al fine di valorizzare i risultati del progetto.

Lotto 2: collaborazione in rete e diffusione. Obiettivi:

  • creare e mantenere legami tra i progetti selezionati nell’ambito del presente invito a presentare proposte, con l’obiettivo di selezionare e diffondere buone pratiche;
  • organizzare una piattaforma di progetti selezionati nel quadro di progetti pilota/azioni preparatorie (PP/AP) che promuovono “lo sport come strumento di integrazione e inclusione sociale dei rifugiati” (anni 2016-2019);
  • sostenere la diffusione di buone pratiche e iniziative adottate in tutta l’UE;
  • sensibilizzare il pubblico sulle strategie adottate per promuovere l’integrazione e l’inclusione sociale dei rifugiati attraverso lo sport;
  • organizzare una riunione/conferenza annuale sui progetti in questione.

Criteri di ammissibilità

I progetti devono essere presentati da richiedenti che soddisfano i seguenti criteri:

  • essere un’organizzazione pubblica o privata dotata di personalità giuridica che opera principalmente nel settore dello sport e organizza regolarmente competizioni sportive, a qualsiasi livello (le persone fisiche non sono ammesse a chiedere una sovvenzione
    nell’ambito del presente invito);
  • avere registrato la propria sede sociale in uno degli Stati membri dell’UE.