Rinnovo contratto e ricalcolo pensione

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Castagnino Antonio chiede

Sono un insegnante andato in pensione il 1° settembre 2017. Gli arretrati relativi al CCNL con decorrenza 2016-2018 dovrebbero spettare anche allo scrivente, dal primo gennaio 2016 al 31 agosto 2017. E’ necessario inoltrare specifica istanza?

Barbara Weisz risponde

Non credo lei debba presentare nessuna specifica istanza, gli arretrati le sono dovuti in base al rinnovo contrattuale e le saranno automaticamente riconosciuti dall’INPS, così come ci sarà un ricalcolo del suo TFR, o meglio TFS, e della sua pensione.

Il contratto della Scuola è appena stato rinnovato e prevede esplicitamente (articolo 36), che gli aumenti previsti vengano riconosciuti anche a coloro che sono andati in pensione dal 2016 al 2018, anche agli effetti dell’indennità di buonuscita o analoghi trattamenti, del trattamento di fine rapporto e di altre componenti dello stipendio, maturate al momento della cessazione del rapporto di lavoro.

Lei non deve fare nulla, tutti i calcoli saranno effettuati d’ufficio dall’INPS, che provvederà ai relativi versamenti. Chieda magari a loro che tempi si possono prevedere per l’operazione.