APE Volontario: calcolo prima rata

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Franco chiede

Ho fatto una simulazione di importo APE Volontaria sul sito INPS, che mi calcola nella prima rata anche gli arretrati, che però non ho richiesto e comunque non sono più richiedibili: la somma indicata quale prima rata del finanziamento verrà versata al sottoscritto o verrà parzialmente girata a terzi (assicurazione o altri)?

Barbara Weisz risponde

La somma che viene calcolata tramite il simulatore INPS viene interamente versata a lei e corrisponde all’assegno mensile di APE Volontaria che percepirà fino alla maturazione della pensione. I costi dell’assicurazione e del finanziamento li pagherà sempre lei, ma in sede di restituzione del prestito, attraverso le rate che le verranno applicate sulla pensione.

Le confermo che gli arretrati dal maggio 2017 non sono più richiedibili ma che la prima rata è comunque sempre più alta delle successive, perché comprende i ratei fin dal mese di decorrenza dell’APE Volontario riconosciuto: da quando presenta la domanda definitiva e il primo versamento, infatti, intercorrono tempi tecnici che vengono poi recuperati con la prima rata.

Tenga infine presente che la banca finanziatrice risponde entro il 18 del mese successivo alla presentazione della domanda e che il primo assegno viene erogato nel secondo mese successivo a questo perfezionamento. Esempio: se lei presenta la domanda in maggio e ha diritto all’APE da giugno, la prima rata le arriverà il primo agosto ma conterrà anche le mensilità di giugno e luglio.

Faccia bene i calcoli per capire esattamente a cosa si riferiscono gli arretrati che risultano dalla sua simulazione.