Ape Social Scuola: INPS inadempiente

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Tiziana chiede

Mia cognata, dipendente scolastica, a febbraio 2019 ha prodotto domanda di APE Social a partire dal primo settembre, unica finestra di uscita per il settore. Nonostante i solleciti, l’INPS non ha fornito alcuna risposta (per legge avrebbe dovuto farlo entro giugno). Un eventuale esito positivo potrebbe autorizzare mia cognata ad accedere al trattamento anche in data diversa oppure dovrebbe aspettare il prossimo settembre?. Quale rivalsa può esercitare nei confronti dell’INPS?

 

Barbara Weisz risponde

In base alla normativa, coloro che hanno presentato domanda di APE S Sociale entro il 31 marzo, hanno ricevuto la risposta dall’INPS entro lo scorso 30 giugno. Anche nel caso in cui l’INPS avesse verificato il mancato rispetto dei requisiti avrebbe dovuto inviare specifica risposta motivata.

In effetti, il caso sembra presentare elementi di incompatibilità con le regole. Sua cognata avrebbe dovuto ricevere la risposta INPS che le avrebbe poi consentito di presentare validamente domanda definitiva consentendo la cessazione dal servizio entro settembre.

La prima cosa utile pare rivolgersi all’INPS per capire cosa sia successo della domanda presentata e valutare come muoversi in base alla motivazione addotta, eventualmente anche con assistenza legale se si verificassero gli estremi.