APe Social: i rimandati al 2019 saranno nuovi esodati?

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Aldo chiede

Cosa potrebbe succedere se i fondi non dovessero essere sufficienti a coprire la platea degli aventi diritto all’APE Sociale con i requisiti 2018? Dando per scontata la cancellazione dell’APE Social dal 2019, si potrebbe creare una nuova categoria di esodati?

Barbara Weisz risponde

Non è in alcun modo possibile che si crei una nuova categoria di esodati. L’APe social è una misura sperimentale, che comunque continuerà a funzionare per l’intero 2018 (periodo per il quale è interamente finanziata). Coloro che hanno presentato validamente domanda entro il 31 marzo, ricevono dall’INPS la certificazione del diritto entro il prossimo 30 giugno.

E’ ancora possibile presentare domanda fino al 15 luglio, in questo caso la certificazione del diritto da parte dell’INPS arriverà entro metà ottobre. In entrambi i casi, con la certificazione del diritto è possibile presentare la domanda di APE social vera e propria. Le risorse sono calibrate per soddisfare l’intera platea degli aventi diritto. In ogni caso, se verranno superate, l’INPS procederà a un riparto sulla base di specifiche priorità.

Tenga presente che l’anno scorso in realtà si è verificato il caso opposto: le domande di APe presentate non hanno esaurito le risorse, per cui l’INPS ha esaminato anche le richieste presentate entro il 30 novembre 2017. La finestra temporale è disponibile anche per questo 2018.

In ogni caso, nel momento in cui il lavoratore presenta la domanda di APe validamente, non rischia più di vedersi revocare il beneficio, ragione per cui non ci sono pericoli di riproporre casi esodati.