APE Social e redditi occasionali

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Claudio chiede

Sono in APE Social da agosto 2017. In dichiarazione dei redditi inserirò delle vendite occasionali di alcuni dipinti effettuate sia prima sia dopo aver ricevuto il trattamento, per un valore di circa 3.500 euro. Sono compatibili?

 

Barbara Weisz risponde

L’APE sociale è compatibile con attività da lavoro che restino entro determinati limiti di reddito, che nel suo caso sono rispettati. Il tetto è pari a 8mila euro per il lavoro dipendente e a 4800 euro per il lavoro autonomo. Lei scrive di aver guadagnato circa 2mila 500 euro dalla vendita dei suoi quadri, quindi direi che può continuare legittimamente a percepire il beneficio previdenziale.

Il riferimento legislativo è la legge 232/2016, la manovra di Bilancio 2017, che ha introdotto l’APE sociale. Il comma 183 prevede che l’indennità sia

compatibile con la percezione dei redditi da lavoro dipendente o parasubordinato nel limite di 8.000 euro annui e dei redditi derivanti da attività di lavoro autonomo nel limite di 4.800 euro annui.
Sottolineo che questi redditi devono riguardare attività diverse da quelle che il soggetto svolgeva prima di chiedere l’indennità, che in base al comma 180 della stessa legge 232/2016 è subordinata alla cessazione dell’attività lavorativa. Nel suo caso, comunque, mi sembra che tutte queste condizioni siano rispettate perché, se ho capito bene, la prestazione a cui lei fa riferimento è un lavoro occasionale.