APe Social, cause di esclusione

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Maurizio chiede

In tutto ho 35 anni e 6 settimane di contributi, il grosso dei quali da lavoro autonomo. A luglio compio 65 anni. A dicembre 2016 ho chiuso l’attività commerciale e da gennaio prendo la pensione di reversibilità. Ho diritto all’APe Social? Posso risultare disoccupato e percepire comunque la reversibilità?

Barbara Weisz risponde
Non credo lei abbia diritto all’APe Social per due motivi. Il primo è che lo stato di disoccupazione deve derivare da licenziamento (anche collettivo) o dimissioni per giusta causa o risoluzione consensuale nell’ambito delle procedure di ristrutturazione aziendale in base all’articolo 7 delle legge 604/1966, interessando per la categoria dei disoccupati (comma 179 della Legge di Stabilità) i soli lavoratori dipendenti, mentre lei ha chiuso l’attività di cui era titolare.

=>APe Social, i disoccupati esclusi

In secondo luogo, la pensione di reversibilità potrebbe essere incompatibile: il comma 180 della Legge di Stabilità esclude dal diritto i titolari di un trattamento pensionistico diretto, per cui la pensione di reversibilità potrebbe essere ammessa, ma è un punto da confermare (attendiamo il testo del decreto attuativo in Gazetta Ufficiale).

=>Niente APe con la pensione di reversibilità

È possibile che il Dpcm preveda che, qualora scatti il diritto all’APe Social si perda contestualmente il diritto a prestazioni di natura assistenziale come l’assegno di reversibilità. Ma sono solo ipotesi che attendono conferma dai documenti di prassi che l’INPS dovrà emanare a seguito della pubblicazione del decreto attuativo .

Ricordo che l’APe Social è incompatibile con trattamenti di sostegno al reddito connessi allo stato di disoccupazione involontaria, così come con l’indennizzo commercianti. È invece possibile disporre di altri redditi all’interno di determinate soglie: 8mila euro per i dipendenti, 4mila 800 euro per gli autonomi.