Agevolazioni prima casa dopo il divorzio: anche su nuovi immobili?

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Giorgio chiede

Sono comproprietario al 50% di un immobile acquistato a suo tempo con le agevolazioni prima casa (su cui grava un mutuo cointestato) assegnato dopo il divorzio alla mia ex moglie. Vorrei  acquistare un nuovo immobile in un altro Comune da adibire ad abitazione principale (ora vivo in affitto). Posso accedere alle stesse agevolazioni sia per l’acquisto dell’immobile che per il nuovo mutuo? Ho fatto un interpello all’Agenzia delle entrate il 23/04/2021 e mi chiedevo quando potrò avere una risposta in merito.

Barbara Weisz risponde

Se lei sta ancora pagando le rate del mutuo prima casa che è stata assegnata alla sua ex moglie, non può utilizzare l’agevolazione per acquisto di altro immobile da adibire ad abitazione principale. Se invece ha terminato di pagare il vecchio mutuo, o magari decide di estinguerlo in anticipo, allora potrà applicare l’agevolazione per acquisto prima casa. Le regole sono esposte nella Guida all’acquisto della prima casa dell’Agenzia delle Entrate.

=> Agevolazioni prima casa

L’agevolazione si può utilizzare anche se ancora si possiede l’immobile al quale sono state applicate le agevolazioni al prima volta, impegnandosi a venderlo entro un anno. Al di fuori di questa opzione, per utilizzare le agevolazioni prima casa non si può:

  • essere titolare, esclusivo o in comunione col coniuge, di diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione, su altra casa nel territorio del comune dove si trova l’immobile oggetto dell’acquisto agevolato ,
  • essere titolare, neppure per quote o in comunione legale, su tutto il territorio nazionale, di diritti di proprietà, uso, usufrutto, abitazione o nuda proprietà, su altro immobile acquistato, anche dal coniuge, usufruendo delle medesime agevolazioni “prima casa”.