Superbonus: sconto in fattura inferiore al credito?

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Domenico chiede

Se un fornitore, per un lavoro soggetto all’agevolazione del 110%, mi fa sconto in fattura del 90%, come faccio a pagare il restante 10%? Inoltre, posso cedere il credito alla banca per questa quota?

Barbara Weisz risponde

Il caso da lei esposto prevede uno sconto in fattura parziale applicato dal fornitore. Si tratta di una possibilità riconosciuta dalla normativa, che prevede solo un tetto massimo per lo sconto in fattura, che non può superare l’importo del corrispettivo. Restando quindi all’interno di questo paletto, c’è flessibilità nella scelta dallo sconto applicabile. Per la restante quota di beneficio spettante (lei si riferisce alla detrazione al 110%, lei ha due possibilità: pagare il fornitore, e poi applicare la detrazione in dichiarazione dei redditi. Oppure cedere il rimanente credito spettante alla banca, che sostanzialmente le farà quindi un prestito con il quale pagherà il fornitore.

Entrambe queste ipotesi sono previste, ad esempio, nell’interpello 325/2020 dell’Agenzia delle entrate: «il fornitore che applica uno sconto “parziale” acquisirà un credito d’imposta calcolato sull’importo dello sconto applicato mentre il contribuente potrà far valere in dichiarazione una detrazione pari al 110 per cento della spesa rimasta a carico o, in alternativa, potrà optare per la cessione del credito corrispondente a tale detrazione ad altri soggetti, inclusi istituti di credito e altri intermediari finanziari».