Tratto dallo speciale:

Autotrasporto: come verificare la propria regolarità

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Ancora tempo per gli autotrasportatori per verificare la situazione della propria regolarità contributiva e previdenziale, prima che venga resa pubblica.

Prorogati dal Comitato Centrale dell’Albo degli Autotrasportatori i termini per la consultazione pubblica della regolarità delle imprese, in accoglimento delle richieste provenienti da alcune associazioni dell’autotrasporto.

=> Autotrasporto: agevolazioni tagliate

Si tratta della possibilità per i committenti di consultare il database sulla regolarità delle imprese di autotrasporto (iscrizione all’Albo, alla Camera di Commercio ed al REN, regolarità previdenziale, contributiva ed assicurativa), rinviata dal 1° ottobre al 15 novembre 2015 per dare modo agli autotrasportatori di avere ulteriori 45 giorni per verificare sul Portale dell’Automobilista la correttezza dei dati relativi alla propria posizione.Per effettuare la consultazione è necessario effettuare la registrazione sul sito del Portale dell’Automobilista. Questo periodo di tempo servirà inoltre per allineare i dati sulla situazione contributiva e previdenziale dei vettori presenti sul Portale dell’Automobilista con quelli provenienti da INPS, INAIL, Camere di Commercio e assicurazioni.

=> Agevolazioni Autotrasporto 2015: le novità

Finora solo circa il 10% delle imprese ha già verificato la propria posizione. Ovviamente non si tratta di un obbligo, ma è consigliabile farlo prima che i dati vengano resi pubblici e si possa rischiare di perdere delle commesse per colpa di dati non veritieri. In caso di anomalie i vettori possono darne segnalazione ad uno specifico Call Center al numero verde 800 232323.

Vai alla sezione dedicata sul Portale dell’Automobilista.