Pmi sicilia, nuovi fondi anti-crisi: contributi a fondo perduto e prestiti

di Noemi Ricci

scritto il

Per le Pmi siciliane, arrivano 20 milioni di contributi, più altri 30 milioni frutto dell'accordo tra Banco di Sicilia, Confesercenti e Co.Svi.G. su nuovi prodotti creditizi ad hoc

Sbloccati 20 milioni di euro per la concessione di contributi a fondo perduto, da erogare alle Pmi commerciali della Sicilia, nell’ambito del Programma Operativo Regionale di aiuto alle aziende. In più, Banco di Sicilia, Confesercenti e Co.Svi.G. hanno firmato un accordo che amplia l’offerta per le piccole e medie imprese associate a Confesercenti.

I contributi fino a un massimo del 50%, potranno essere utilizzati per acquisto di macchinari, attrezzature, scaffalature e impianti di videosorveglianza.

Un’iniziativa importante, che attende ora un decreto che disciplini le modalità per la concessione dei contributi.

La procedura a sportello terrà conto dell’ordine di presentazione delle domande (farà fede la data di consegna).

L’accordo tra Banco di Sicilia (gruppo UniCredit), Confesercenti e Co.Svi.G. (Consorzio Sviluppo Garanzie) rientra invece nell’ambito dei finanziamenti da attivare con l’accesso al Fondo Centrale di Garanzia per le Pmi, previsto dalla legge 662 del 1996 e prevede un plafond di 30 milioni di euro e nuovi prodotti creditizi creati ad hoc per le aziende siciliane strutturalmente sane.

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali