Venture Capital più semplice

di Barbara Weisz

scritto il

Riforma UE dei Fondi di Venture Capital: semplificazioni e apertura agli investimenti nelle PMI quotate, misure anche finanziare l'imprenditoria sociale.

Più facile investire in PMI quotate:  la Riforma dei Venture Capital approvata dalla Commissione Europea e (Gazzetta UE 11 novembre 2017) prevede agli European Venture Capital (EuVeca) procedure semplificate e un ampliamento del mercato a partire dal primo marzo 2018, modificando le precedenti previsioni del Regolamento 345/2013.

Mercato

Per prima cosa, il mercato si apre agli investimenti con capitale di rischio nelle piccole e medie imprese quotate su un mercato dedicato regolamentato, potenziando dunque la finanza per le piccole e medie imprese e consentendo una maggior diversificazione degli investimenti dei Fondi. L’adesione agli EuVeca è anche stata aperta ai fondi che hanno in gestione oltre 500 milioni di euro, ai quali quindi si offre la possibilità semplificata di passaporto europeo.

=>AIM Italia, in crescita le PMI quotate

Semplificazioni

Vengono quindi recepite dal Regolamento semplificazioni e nuove regole per potenziare l’offerta di capitali alle PMI.

  • E’ semplificata la domanda di registrazione per utilizzare il passaporto EuVeca (European Venture Capital) da presentare all’autorità competente del proprio Paese.
  • Vengono stabilite regole comuni per i requisiti e gli eventuali ricorsi contro il rifiuto alla registrazione.
  • Prevista una banca dati centrale accessibile via Internet con l’elenco di tutti i gestori di Fondi per il VC qualificati che utilizzano la denominazione “EuVECA” e dei fondi per il VC qualificati per i quali essi usano tale denominazione, nonché dei paesi in cui tali fondi sono commercializzati.

=> Venture Capital, gli investitori scelgono startup e ICT

La riforma contiene anche semplificazioni e misure per il potenziamento del mercato degli EuSef, i fondi europei per l’imprenditoria sociale.