Credito agevolato per attività storiche

di Teresa Barone

scritto il

Il Fondo rotativo per i finanziamenti agevolati si apre anche alle botteghe e attività storiche del Lazio.

La Regione Lazio ha approvato l’attivazione di nuovi fondi per sostenere i locali e le botteghe storiche del territorio.
Una misura basata sullo sblocco di 2milioni di euro per attivare la sezione speciale del fondo rotativo per il piccolo credito, utili per promuovere la concessione di finanziamenti a tasso agevolato.

Destinatari

Destinatari delle misure sono locali e botteghe storiche, botteghe d’arte, attività storiche (attività commerciali, di somministrazione, artigianato o entrambi compresi i mercati, i cinema, i teatri, le librerie, le cartolibrerie): devono essere operative nella Regione Lazio e in attività da almeno cinquant’anni.

Requisiti

Le botteghe storiche devono essere collocate in immobili di particolare valore storico-artistico e architettonico, mentre le botteghe d’arte devono caratterizzarsi per un’attività di lavorazione manuale e non seriale svolta continuativamente da almeno un cinquantennio, volta alla creazione e produzione di opere di artigianato artistico.

Le attività storiche, infine, devono essere svolte in modo documentabile negli stessi locali da almeno cinquant’anni, con a capo il medesimo soggetto o i suoi discendenti ed eredi senza alcuna variazione di tipologia merceologica.