Cartelle esattoriali: rateizzazione con Excel

I debiti contratti con Fisco ed enti previdenziali possono essere rateizzati. Per calcolare requisiti, numero ed entità delle rate si può ricorrere ad Excel

La società incaricata di riscuotere i debiti iscritti ruolo Equitalia ha reso disponibile sul proprio sito diversi simulatori per verificare i propri requisiti per accedere alla rateazione e determinare numero e importo delle rate con cui estinguere il debito erariale o previdenziale.

Costruiamo il nostro simulatore in Excel.


scarica l’esempio

Il nostro obiettivo consiste nella determinazione della rateazione massima, applicabile all’importo del debito iscritto a ruolo in funzione di tre possibili ipotesi:

  1. Debiti per importi fino a 5.000 euro
  2. Debiti per importi oltre 5.000 euro per persone fisiche
  3. Debiti per importi oltre 5.000 euro per soggetti in regime di contabilità ordinaria

Equitalia, infatti, ha emanato a partire dal 2008 una serie di direttive che, in accordo con la normativa vigente, definiscono i requisiti che cittadini e imprese devono possedere per accedere alla rateizzazioni.

Il numero massimo di rate per debiti fino a 5.000 euro è 18 per importi fino a 2.000 euro, 24 per importi tra 2.001 euro e 3.500 euro, 36 per importi tra 3.501 euro e 5.000 euro.

X
Se vuoi aggiornamenti su Cartelle esattoriali: rateizzazione con Excel

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy