Valutare un investimento con il metodo VA su Excel

Quando utilizzare il Valore Attuale invece del VAN o di altri indicatori è come mettere a confronto i metodi grazie ad Excel

Ci siamo occupati, in tutorial precedenti, di alcuni metodi di calcolo finanziari che possono essere di aiuto nella scelta tra ipotesi alternative di investimento e precisamente del metodo del pay back period, del metodo del valore attuale netto e del metodo del TIR .In questo tutorial analizziamo il metodo del Valore Attuale e lo confrontiamo con il metodo del VAN; faremo uso di alcuni esempi pratici elaborati nella cartella di lavoro in allegato.

La funzione VA di Excel

Il Valore Attuale (da ora in poi VA) calcola il valore attuale di una serie di flussi di cassa costanti generati in periodi futuri (che si presumono della stessa ampiezza, quali ad esempio, semestri o anni) attraverso l’utilizzo di un tasso di sconto (o meglio di un tasso di attualizzazione).

La funzione VA, appartenente alla categoria delle funzioni Finanziarie, è costituita da cinque argomenti ed ha la seguente sintassi:

Sintassi della funzione VA

=VA(tasso_int;periodi;pagamento;valore_futuro;tipo)

L’argomento tasso_int è il tasso di interesse relativo all’unità temporale considerata; pertanto, se i flussi sono di tipo semestrale ed il tasso di attualizzazione è annuale, occorrerà dividere quest’ultimo per due, se i flussi sono quadrimestrali il tasso annuale va diviso per 3, etc.

L’argomento periodi è dato dal numero totale dei pagamenti, mentre l’argomento pagamento è dato dal flusso di cassa costante pagato o riscosso in ogni periodo.

L’argomento valore_futuro è dato dal flusso di cassa eventuale relativo all’ultimo periodo in aggiunta al valore del pagamento.

Infine, l’argomento tipo, indica il tempo nel quale vengono generati i flussi di cassa: un valore pari a uno (1) indica che gli importi dei flussi di cassa sono generati all’inizio dei singoli periodi, mentre un valore pari a zero (0) o la sua omissione, indica che i flussi si riferiscono alla fine dei singoli periodi.

Da notare che se non è presente il flusso di cassa addizionale (valore_futuro) e i pagamenti avvengono alla fine di ogni periodo, il Valore attuale può essere calcolato utilizzando la funzione VA in maniera semplificata, ovvero escludendo gli ultimi due argomenti:

Funzione VA semplificata

=VA(tasso_int;periodi;pagamento)

Facciamo qualche esempio pratico per comprendere l’utilizzo della funzione VA.

X
Se vuoi aggiornamenti su Valutare un investimento con il metodo VA su Excel

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy