JikiBloom: una soluzione open source per la PMI italiana

Progettata appositamente per le piccole e medie imprese italiane, JikiBloom offre applicativi completi, innovativi, scalabili e a basso costo per la gestione dei processi aziendali

Piattaforma integrata di software open source pensata per le piccole e medie imprese, JikiBloom è nata nell’ambito del più ampio progetto JOB (Java Open Business) promosso da Sun Microsystems Italia, la piattaforma è la realizzazione concreta dello slogan-vision del programma: soluzioni aperte per le imprese in rete.

La Suite è studiata per ambienti OpenSolaris/Solaris 10 e il supporto al business delle PMI italiane è determinato dall’integrazione in un’unica suite, di applicativi per la gestione dei processi aziendali (contabilità, collaborazione e messagistica, VoIP e fax, office automation, ERP, CRM, SCM, BI, e-Commerce, etc.).

Ciascuno di questi software è open source e non prevede costi di licenza, ma i costi nascosti di installazione configurazine e integrazione dei sistemi non sono da sottovalutare. L’idea di avere una suite già preconfezionata risolve la maggior parte dei problemi di integrazione, mentre il fatto di essere un prodotto italiano, allevia il problema delle configurazioni. Ad esempio i software gestionali sono personalizzati per rispettare le normative italiane.

Quindi lo sforzo di integrazione della suite può diventare un beneficio in termini di costi. Oltre a favorire la diffusione della cultura open source in Italia, questo progetto vuole rispondere alle esigenze delle realtà aziendali medio-piccole che non dispongono di grossi budget per i propri investimenti in IT ma che, non per questo, vogliono o possono perdere il treno dell’innovazione.

Tra gli applicativi open source integrati in JikiBloom troviamo:

SoftwareTipologia
CompiereERP
SugarCRMCRM
PentahoBusiness Intelligence
Zimbra Collaboration Suitecollaborazione e messaggistica
Asterisktelefonia VoIP
Hylafaxfax server
OpenOffice.orgelaborazione dati
Jboss Portalportal designing
PostgreSQLDB relazionale

Scendendo un po’ più sul tecnico l’integrazione dei diversi software è garantita da un Foundations Layer che ne stabilisce la piattaforma (sistema operativo solaris, Java Virtual Machine) ed un database comune (PostgreSQL), sul piano dell’integrazione viene messo in gioco un livello di Middleware composto dal framework basato su Java e dal’application server (Jboss).

Figura 1. Struttura della suite (fonte javaopenbusiness.it)

Struttura della suite (fonte javaopenbusiness.it)

Per garantire piena sicurezza, inoltre, le funzioni di virtualizzazione consentono alle componenti di essere eseguite in ambienti del tutto separati, e sempre con la possibilità di monitoraggio costante ed osservazione sistematica dei processi. Sul sito ufficiale è disponibile anche una demo, che consente di effettuare una prima valutazione.

A circa due anni dal suo debutto, il programma JOB ha già riscosso ampi successi e richiamato centinaia di partner (imprese e professionisti del settore, per la maggior parte software house e sviluppatori), nonché migliaia di utenti del portale Javaopenbusiness.it.

Senza contare il supporto costante della Community aperta, nata intorno alla piattaforma con l’obiettivo di contribuire a fare di JikiBloom una sorta di progetto in continua espansione che, con molta probabilità, nel breve periodo vedrà accanto a quella classica anche una nuova versione con servizi ‘a consumo’, con noleggio del software da remoto e tariffe a tempo.

X
Se vuoi aggiornamenti su JikiBloom: una soluzione open source per la PMI italiana

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy