Un laboratorio per l’Rfid

Sarà presentato nel corso di un incontro in programma per il 27 Febbraio il laboratorio Lab#ID per promuovere la tecnologia dell'Rfid e sviluppare le PMI

Da un’idea dei ricercatori dell’Università Carlo Cattaneo Liuc di Varese nasce il laboratorio Lab#ID per affiancare le piccole e medie imprese e promuovere il trasferimento tecnologico dei sistemi Rfid.




I sistemi Rfid, secondo quanto si legge nel comunicato stampa ufficiale, rappresentano «una novità di grande rilievo per le imprese: un sistema capace di sostituire o integrare, lungo la filiera produttiva, il codice a barre, favorendo altresì la tracciabilità dei prodotti e la collaborazione tra i vari soggetti della stessa filiera produttiva».


Il laboratorio, che sarà presentato nel corso di un evento in programmazione il 27 Febbraio, ha ricevuto il contributo della Camera di Commercio varesina, della Regione Lombardia (nell’ambito dell’Accordo di Programma per lo sviluppo e la competitività) e dell’Unione degli Industriali della Provincia di Varese.


In particolare, l’iniziativa ha lo scopo di sostenere le aziende che vogliono implementare al loro interno l’utilizzo della tecnologia Rfid, a partire dalla gestione del magazzino, manutenzione e ordinativi. Le imprese che non hanno ancora implementato la soluzione potranno assistere a dimostrazioni pratiche effettuate all’interno del laboratorio, mentre per tutte le altre saranno organizzati corsi di formazione con lo scopo di migliorare le competenze e formare figure professionali in materia di radiofrequenza.


Inoltre, è prevista la realizzazione di pubblicazioni, report e convegni per presentare i risultati dei casi di studio che saranno analizzati all’interno del laboratorio.

X
Se vuoi aggiornamenti su Un laboratorio per l'Rfid

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy