È partita la corsa al mondo quad-core, anche le PMI nel mirino

Molti produttori già offrono server basati sulla nuova CPU a quattro core di Intel. Minori consumi e meno calore da dissipare aumentano l'affidabilità

Secondo la legge di Moore, la potenza dei processori tende a raddoppiare ogni 18 mesi. Fino a qualche tempo fa, nel rispetto di tale principio l’evoluzione ha seguito la strada della ‘miniaturizzazione’, vale a dire la capacità di aumentare la densità dei transistor, sul singolo processore.

Questa strada però, non può durare all’infinito. Per quanto avanzata possa essere, l’evoluzione tecnologica prima o poi arriva necessariamente a scontrarsi con i limiti fisici della materia. Il processo di miniaturizzazione inoltre, provoca come effetto collaterale un aumento nella temperatura del microprocessore, determinando l’esigenza di dissipare il calore attraverso radiatori, ventole e a volte persino sistemi a liquido sempre più sofisticati.

Nel corso del 2006, con il debutto della tecnologia multi-core, Intel ha raccolto i primi frutti del suo impegno verso soluzioni alternative. In pratica, più che la strada della miniaturizzazione, si segue ora quella del multiprocessing, vale a dire la possibilità di utilizzare più ‘cervelli’ all’interno di uno stesso processore.  La scorsa primavera hanno così visto la luce i primi server equipaggiati con processori dual-core di Intel, seguita da modelli di pari categoria di AMD.

I risultati incoraggianti hanno indotto Intel a presentare a novembre il modello più evoluto, il quad-core, in pratica quattro unità di calcolo all’interno di un’unica CPU. Il favore incontrato da queste nuove soluzioni non è dovuto solamente al considerevole aumento di potenza (Intel dichiara prestazioni superiori fino all’80% rispetto al dual-core), ma anche ai ridotti consumi energetici e, di conseguenza, al minor calore da dissipare.

Le varie tipologie di benchmark effettuate sui primi modelli in commercio hanno dimostrato la validità della strategia adottata da Intel. La stessa AMD, d’altra parte, ha annunciato per i prossimi mesi la commercializzazione di un modello quad-core.

Nel frattempo però, i produttori di hardware non hanno perso tempo, al punto che sono già diversi i modelli presenti sul mercato a sfruttare le potenzialità della tecnologia quad-core. Non sempre inoltre, si tratta, come si potrebbe pensare, di server destinati alla fascia alta del mercato. Anche nel mondo delle PMI la possibilità di sfruttare un server quad-core è già realtà.

X
Se vuoi aggiornamenti su È partita la corsa al mondo quad-core, anche le PMI nel mirino

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy