Startup e PMI, digitale su misura per la crescita

Startup e le PMI devono concentrarsi sulle priorità di business, a partire dalle basi: strumenti IT e risorse digitali su misura ottimizzano i processi evitando gli sprechi.

Le imprese sono oggi costrette a fronteggiare una serie di cambiamenti radicali, a fronte di innovazioni tecnologiche senza precedenti e di una vasta serie di fattori culturali in rapida evoluzione: di fatto, il mondo del lavoro e ogni organizzazione si si trovano ad affrontare una serie di sfide nuove e complesse. Per le piccole e medie imprese (PMI) e le Startup, poi, questo profondo mutamento di scenario si traduce in situazioni del tutto peculiari.

=> PMI: cosa cambierà nei prossimi 4 anni?

Il noto imprenditore Steve Blank ha una definizione precisa di Startup: quella di un’organizzazione temporanea, impegnata nella definizione di un business model scalabile e ripetibile. Tre le sue caratteristiche principali, quindi spiccano la temporaneità, la sperimentazione e la scalabilità del suo modello di business. Tipicamente, però, a queste caratteristiche si associa anche una limitata disponibilità di risorse, a cui si ovvia andando a cercare finanziamenti esterni.

Ecco perché le nuove sfide di business finiscono per scontrarsi con problemi di budget e personale. Se alcuni processi possono essere in fase di sviluppo, un personale relativamente ridotto potrebbe avere vita ardua durante i periodi più impegnativi. Allo stesso modo, senza il budget per assumere responsabili IT e finanziari specializzati, il personale ha generalmente il compito di assumere più ruoli.

Altre sfide, probabilmente, si concentrano sulla tecnologia e sui dispositivi. Una ricerca in Regno Unito ha rilevato che quasi il 60% delle nuove imprese si basa principalmente su strumenti tradizionali come carta, penna e lavagne per raccogliere idee per compiti creativi. Risorse specifiche per le PMI come quelle di stampa – senza per forza dover parlare di grandi budget – potrebbero portare più efficienza e affidabilità, quindi un risparmio.

=> Sempre più mobile, anche la stampa

E naturalmente, come tutte le altre imprese, devono diventare digitali. Se da un lato le dimensioni consentono di essere flessibili per affrontare rapidi cambiamenti e riorganizzazioni, dall’altro le Startup non vanteranno la potenza finanziaria di grandi investimenti. Per questo, è fondamentale avere le basi e costruire un core business solido – tra cui locali adatti all’utilizzo, attrezzature IT efficienti e sicure, paghe automatizzate e, naturalmente, stampanti e MFP efficienti e affidabili. In questo Lexmark può aiutare.

I prodotti Lexmark possono crescere al fianco di un’azienda, con strumenti adattati per soddisfare le esigenze in evoluzione di Startup e PMI. In qualità di esperto di soluzioni di stampa, Lexmark si occupa di tutto ciò che è necessario, consentendo alle aziende di concentrarsi sul loro core business e aumentare i profitti. Per aiutare le aziende a concentrarsi sulla crescita e per assicurare che il tempo non venga sprecato sui fondamenti di base, la gamma offre prezzi competitivi, tranquillità completa, funzionalità di fascia elevata e stampa “always-on” per aiutare la produttività.

Non esistono garanzie per la crescita del business, ma misure che le piccole e medie imprese possono adottare per minimizzare i rischi e massimizzare il loro potenziale per il successo.

_____

Pietro Renda, Channel and Supplies Sales Director, Lexmark Italia

X
Se vuoi aggiornamenti su Startup e PMI, digitale su misura per la crescita

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy