Tratto dallo speciale:

ICT nelle aziende: la nuova sfida delle App

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Il moltiplicarsi di piattaforme diverse in azienda coniugato al fenomeno del Bring-Your-Own Device e App porteranno i Reparti IT a rivedere le strategie 2013 vista l'aumentata complessità delle infrastrutture.

Dal BYOD (bring your own device) al BYOA (bring your own application) nelle aziende, nelle quali è in aumento la tendenza ad utilizzare Web e Mobile App personali a scopi lavorativi.

A fare il punto su questa nuova tendenza è uno studio di Citrix Italia, che rileva anche una certa “pressione” esercitata dai dipendenti nei confronti dei Reparti IT, sollecitati ad accettare di buon grado il fenomeno Bring-Your-Own considerati i benefici in termini di performance business.

=>Scopri il fenomeno BYO nelle aziende

  • Il 2012 è stato l’anno di smartphone e tablet utilizzati anche per la produttività aziendale.
  • Il 2013 sarà l’anno delle app personali che i lavoratori scaricheranno e useranno per scopi lavorativi.

Tuttavia, l’inevitabile onda d’urto delle applicazioni personali portate nelle quattro mura d’ufficio per migliorare il lavoro costringe le imprese ad integrare nelle strutture IT un numero sempre crescente di piattaforme e app.

La ricerca Citrix evidenzia come l’introduzione di una politica BYO abbia comportato nel 62% delle organizzazioni monitorate una certa difficoltà di gestione app, soprattutto sul versante della sicurezza.

Le aziende sono state fino ad oggi abituate a concentrarsi su di un’unica piattaforma – rappresentata nella maggior parte dei casi da Microsoft Windows – per fornire il desktop e la maggior parte delle applicazioni, e si trovano alquanto spiazzate di fronte al costante sviluppo di Android e iOS.

«Considerata questa premessa, il reparto IT sarà sottoposto a una crescente pressione, dovendo monitorare il complesso ambiente creato da tutte queste piattaforme e app proprietarie per assicurare che l’azienda mantenga un controllo, e per evitare di aprire la rete aziendale alla minaccia di attacchi dannosi», spiega Massimiliano Ferrini, Country Manager di Citrix Italia.

Il fenomeno BYOD e BYOA comporta dunque nuove sfide tecnologiche per il 2013, strettamente interconnesse:

  • Servizi cloud e di networking – grazie alla crescente diffusione delle offerte e dei fornitori.
  • Mobility – il Mobile Enterprise si declinerà secondo le sarà adottato diverse esigenze ma massivamente.
  • Migrazione del desktop: le PMI passeranno da XP a Windows 7/8 per esigenze di produttività e di supporto.