Studi Di Settore

Gli Studi di Settore rappresentano uno strumento statistico attraverso il quale il fisco italiano rileva i parametri con i quali monitorare la movimentazione economica di liberi professionisti, lavoratori autonomi e imprese.

Si tratta, quindi, di una raccolta sistematica di dati attraverso i quali poter valutare la capacità reale di produrre reddito, possono quindi essere impiegati per l'accertamento induttivo qualora risultassero anomalie fra questi e il reddito dichiarato.

Studi di Settore: modelli corretti e istruzioni

Agenzia delle Entrate Approvate in via definitiva le specifiche tecniche per l’invio telematico dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli Studi di Settore contenuti nei modelli che costituiscono parte integrante della dichiarazione UNICO 2015. Il provvedimento dell'Agenzia delle Entrate n. 83314/2015 approva anche le modifiche apportate alla modulistica degli Studi di Settore da utilizzare per il periodo d'imposta 2014 e i controlli di coerenza tra UNICO 2015 ed i modelli degli Studi di Settore. => Studi di Settore 2015: le novità Vengono quindi sostituiti i modelli che erano stati...

Fisco e Studi: 190mila avvisi a PMI e Professionisti

Agenzia delle Entrate #ObiettivoZeroControlli, è l'hashtag utilizzato dall'Agenzia delle Entrate per il progetto che prevede la realizzazione di un filo diretto tra l'Agenzia delle Entrate, i contribuenti e la Guardia di Finanza, finalizzato a ridurre a zero i controlli sugli Studi di Settore, promuovendo l'assolvimento spontaneo degli obblighi. Grazie a questo dialogo e al ravvedimento operoso si punta ad eliminare i controlli per 190 mila Studi di Settore. => Studi di Settore 2015: le novità Ravvedimento operoso Il meccanismo, previsto dalla Legge di Stabilità 2015(articolo 1, commi 634, 635 e 636,...

Scadenze fiscali e Studi: proroga versamenti

Scadenze Scadenze fiscali: proroga al 6 luglio per il versamento delle tasse dei contribuenti che applicano gli studi di settore: lo slittamento, dal precedente termine del 16 giugno è stato ufficialmente comunicato dal ministero dell'Economia. Il rinvio del pagamento di IRPEF e IRAP, saldo 2014 e acconto 2015, riguarda in tutto circa 4 milioni di contribuenti, comprendendo anche chi applica regimi fiscali di vantaggio come il Regime dei Minimi. Dal 7 luglio fino al 20 agosto è possibile pagare con una maggiorazione limitata allo 0,40%. => Studi di settore: i modelli 2015 Autonomi e...

Professionisti con più attività: applicazione Studi di Settore

Studi di Settore, il decreto sulle modifiche e i modelli delle Entrate Sono frequenti i casi di professionisti che svolgono doppia o tripla attività, incorrendo talvolta in incongruenze con gli studi di settore tali da far scattare un accertamento. A chiarire nuovamente la corretta applicazione degli Studi in queste circostanze è una recente sentenza della Corte di Cassazione (n. 3943/2014), in riferimento al caso di un avvocato con attività stagionali di giudice tributario e di educatore in un convitto. => Professionisti con doppio lavoro soggetti a Studi di Settore Richiamando la Sentenza 26635/2009, la Cassazione ha innanzitutto rilevato che...

Studi di settore: i modelli 2015

Studi di Settore Dopo l’approvazione delle revisioni necessarie per tener conto degli effetti della crisi l'Agenzia delle Entrate, con la nota di protocollo n. 70682/2015, ha dato il via libera ufficiale ai modelli 2015 per gli Studi di Settore da allegare al modello UNICO 2015. Si tratta di 204 modelli necessari per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli Studi di Settore e, relativi alle attività economiche nel settore delle manifatture, dei servizi, delle attività professionali e del commercio, da utilizzare per il periodo di imposta 2014. => Studi di Settore:...

Studi di Settore: online Gerico 2015

Screen Shot 2015-05-21 at 11.41.28 Rilasciata online la nuova versione di Gerico, il software utile per l’elaborazione degli Studi di Settore ed il calcolo della congruità degli stessi. A comunicarlo è stata la stessa Agenzia delle Entrate, ricordando però che le risultanze non sono utili per l’elaborazione della dichiarazione annuale 2014, non trattandosi della versione definitiva del software. => Studi di Settore 2015: le novità Si tratta della versione beta di Gerico 2015, aggiornata con i correttivi analizzati dalla Commissione degli esperti (seduta del 9/04/2015). Una volta rilasciata la versione...

Studi di Settore: pronto il software Segnalazioni 2014

Studi di Settore Reso disponibile dall'Agenzia delle Entrate il nuovo applicativo online “Segnalazioni 2014”, che consente ai contribuenti soggetti agli Studi di Settore di chiarire incongruità, non normalità o incoerenze. Il software “Segnalazioni 2014” permette ai soggetti interessati dagli Studi di Settore di: segnalare dati e informazioni per giustificare le situazioni di non congruità, non normalità o non coerenza; comunicare alle Entrate le cause di inapplicabilità o di esclusione dagli studi per il 2013. => Studi di Settore 2015: le novità Il canale telematico è già...

Studi di settore: accertamento nullo senza difesa

Studi di settore L’accertamento fiscale attivato dall’Agenzia delle Entrate nell’ambito degli studi di settore è nullo se il contribuente non beneficia della possibilità di difendersi, giustificandosi in sede amministrativa. Lo afferma la Corte di Cassazione (sentenza n. 6971 dell’8 aprile 2015), analizzando il caso di un professionista che si era visto recapitare un invito al contraddittorio per definire l’accertamento dei redditi del 1996, superiori a quanto dichiarato. => Studi di Settore 2015: le novità Accertamento nullo Il professionista aveva inviato la documentazione necessaria...

Studi di Settore: online il software Parametri 2015

Studi Di Settore Disponibile online, sul sito dell'Agenzia delle Entrate, il software Parametri 2015 per il calcolo di ricavi e compensi, l'applicazione informatica con la quale imprenditori, professionisti e lavoratori autonomi che esercitano attività di impresa, arti o professioni per le quali non sono stati approvati gli Studi di Settore, oppure sono stati approvati ma operano condizioni di inapplicabilità non estensibili ai parametri ai sensi dell’art. 1, commi da 181 a 189, della L. n. 549/1995, per stimare i ricavi o compensi realizzati nell'anno 2014 e rilevanti ai fini...

Studi di settore: avviso accertamento prima di 60 giorni

Sentenza Cassazione L'accertamento da studi di settore non prevede il consueto termine di 60 giorni per l'avviso di accertamento previsto in caso di controlli fiscali in materia di diritti del contribuente: lo stabilisce la Corte di Cassazione, con una sentenza che ribadisce un orientamento già espresso dalla Suprema Corte. Il caso si riferisce a un società a cui sono stati contestati ricavi diversi da quelli risultanti dagli studi di settore, con applicazione di relative sanzioni per maggiori entrate ai fini IRES, IVA e IRAP. => Studi di settore: ufficiali le revisioni 2015 Il Contribuente ha...

X
Se vuoi aggiornamenti su Studi di settore: avviso accertamento prima di 60 giorni

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy