Studi Di Settore

Gli Studi di Settore rappresentano uno strumento statistico attraverso il quale il fisco italiano rileva i parametri con i quali monitorare la movimentazione economica di liberi professionisti, lavoratori autonomi e imprese.

Si tratta, quindi, di una raccolta sistematica di dati attraverso i quali poter valutare la capacità reale di produrre reddito, possono quindi essere impiegati per l'accertamento induttivo qualora risultassero anomalie fra questi e il reddito dichiarato.

Studi di settore, Gerico e Parametri 2016

Studi di Settore Disponibili online i software per gli studi di settore Gerico e Parametri 2016: il primo per valutare la congruità economica, il secondo per determinare ricavi e compensi dei contribuenti per i quali non operano gli studi. Entrambi si possono scaricare sul sito dell'Agenzia delle Entrate, seguendo il percorso: Cosa devi fare - Dichiarare - Studi di settore e Parametri. Poi, dalla voce "studi di settore" si prosegue con Software  - Gerico 2016; dalla voce "Parametri Impresa e Professioni 2016", si clicca su software di compilazione. => Studi di settore 2016: modelli, istruzioni,...

Studi di Settore verso l’abolizione per i Professionisti

Studi di settore Il Governo intende abolire gli studi di settore per i professionisti, considerandoli uno strumento superato: il viceministro dell'Economia, Luigi Casero, lo ha annunciato davanti alla platea dei commercialisti riuniti a Torino per il convegno nazionale su Fisco e partecipate. Gli studi di settore, ha spiegato Casero, «hanno aiutato molto l'adesione spontanea alle richieste fiscali, ma come tutti gli strumenti che invecchiano hanno bisogno di un restyling». E il governo sta preparando una proposta organica di riforma entro l'estate. => Studi di settore 2016: modelli, istruzioni,...

Dichiarazione dei redditi 2016: tutte le specifiche tecniche

dichiarazione dei redditi Dopo i moduli e le istruzioni, disponibili anche le specifiche tecniche per la trasmissione delle dichiarazioni dei redditi 2016: l'Agenzia delle Entrate ha pubblicato i tracciati per 730, tutti i modelli UNICO, IRAP, Consolidato nazionale e mondiale e studi di settore, approvati con appositi provvedimenti del 15 febbraio. => IRPEF: scaglioni e aliquote 2015-2016 Il file più corposo è quello relativo al modello 730, e contiene nell'allegato A i tracciati per la trasmissione telematica all’Amministrazione finanziaria da parte di sostituti d’imposta, CAF, professionisti e...

Studi di settore 2016: modelli, istruzioni, novità

Studi di Settore Online i nuovi modelli per gli studi di settore con relative istruzioni, in anticipo rispetto alle scadenze dichiarative per permettere ai contribuenti di recepire le novità: niente più obbligo di presentare i modelli INE (Indicatori di Normalità Economica) né di compilare gli studi se la propria attività è cessata nel 2015 o è in liquidazione. Si tratta di 204 studi approvati con un provvedimento dell'Agenzia delle Entrate del 29 gennaio scorso: 51 per le manifatture, 60 per i servizi, 24 per i professionisti, 69 per il commercio. Chi presenta gli studi I...

Scostamento studi senza accertamento

Studi di settore Un accertamento fiscale basato esclusivamente sugli Studi di Settore è illegittimo, è necessario dimostrare anche la sussistenza di altre motivazioni. Lo sottolinea la sentenza della Commissione Tributaria Regionale Emilia Romagna (n. 1307/10/15 del 16 giugno 2015), ribadendo la non validità del provvedimento, anche nel caso in cui l’Ufficio decida di cambiare studio applicandone uno più aderente alla realtà aziendale del contribuente, riducendo così i maggiori ricavi potenziali. => Accertamento: quando la presunzione batte gli studi La vicenda nasce dal ricorso di un...

Studi di settore, semplificazione e sforbiciata

Studi di settore Gli studi di settore si riducono a circa 170) semplificando il metodo di applicazione: parte da qui la riforma degli studi di settore al centro del lavoro della SOSE (società del ministero dell'Economia che si occupa degli studi). Il piano è annunciato dal ministro delle Finanze, Pier Carlo Padoan, nell'Atto di indirizzo per il conseguimento degli obiettivi di politica fiscale 2016-2018. E le parti stanno discutendo sui punti fondamentali. => Studi di settore 2015: novità e correttivi Attualmente ci sono 204 studi destinati a una platea che conta più di 3 milioni di...

Studi di settore 2015, novità e correttivi

Studi di settore Parere favorevole degli esperti ai correttivi degli studi di settore 2015, alle evoluzioni previste per il periodo d'imposta 2015 (70 nuovi studi di settore), e agli aggiornamenti relativi a 67 nuovi studi che entreranno in vigore nel 2016. Lo comunica l'Agenzia delle Entrate dopo la riunione della commissione degli esperti sugli studi di settore, che ha il compito di esprimere valutazioni prima dell'approvazione definitiva e della pubblicazione dei singoli aggiornamenti dell'Agenzia delle Entrate previsti entro il mese di febbraio. => Studi di settore: dati e strumenti...

Accertamento: quando la presunzione batte gli studi

Accertamento induttivo Secondo la Corte di Cassazione (sentenza n. 15323 del 21 luglio 2015), l'accertamento basato sugli studi di settore è indipendente dai risultati delle scritture contabili, quindi è legittimo l'accertamento induttivo basato sui soli dati necessari alla ricostruzione del reddito reale del contribuente, senza tenere conto degli altri. La vicenda nasce da un avviso dell'Agenzia delle Entrate per maggior reddito imponibile riscontrato rispetto agli studi del settore. Con l’impugnazione, il contribuente lamentava una valutazione che non teneva conto di indici di rotazione magazzino e...

Studi di Settore: dati e strumenti online

studidisettore2015 L'Agenzia delle Entrate (nota prot. 83317 del 18 giugno 2015) ha elencato tutti i dati e gli strumenti a disposizione di contribuenti e intermediari con delega in termini preventivi rispetto alle scadenze fiscali in relazione agli Studi di Settore. Obiettivo, semplificare gli adempimenti tributari, sostenendo l’emersione delle basi imponibili e la regolarizzazione di eventuali violazioni. => Studi di Settore 2015: le novità Informazioni disponibili Inviti al contribuente a presentare i modelli Studi di Settore, qualora non abbia provveduto. Modelli trasmessi. Anomalie...

Dichiarazione Redditi: la rettifica non evita Equitalia

Studi di Settore Una dichiarazione dei redditi si può correggere nel caso di errori, non se il contribuente ha esercitato un'opzione, come l'adeguamento agli studi di settore: in questa situazione, il Fisco può legittimamente emettere la cartella esattoriale relativa alla scelta del contribuente, che non è emendabile. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, con sentenza n. 19410/2015, in relazione a un caso complesso di un contribuente che ha rettificato per due volte la dichiarazione redditi. => Dichiarazione Redditi 2015: guida completa In pratica, il contribuente aveva prima rettificato una...

X
Se vuoi aggiornamenti su Studi di Settore

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy