Studi Di Settore

Gli Studi di Settore rappresentano uno strumento statistico attraverso il quale il fisco italiano rileva i parametri con i quali monitorare la movimentazione economica di liberi professionisti, lavoratori autonomi e imprese.

Si tratta, quindi, di una raccolta sistematica di dati attraverso i quali poter valutare la capacità reale di produrre reddito, possono quindi essere impiegati per l'accertamento induttivo qualora risultassero anomalie fra questi e il reddito dichiarato.

Versamenti UNICO al 6 luglio per Regime dei Minimi

Scadenza La proroga al 6 luglio sui pagamenti UNICO per contribuenti che applicano gli Studi di Settore vale anche in Regime dei Minimi, con forfettario al 5 o al 15%: in base al comunicato del Ministero delle Finanze, il DPCM in corso di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale fa slittare, dalla precedente scadenza del 16 giugno, il termine ultimo per i: «versamenti derivanti dalla dichiarazione dei redditi, dalla dichiarazione Irap e dalla dichiarazione unificata annuale da parte dei contribuenti che esercitano attività economiche per le quali sono stati elaborati gli studi di...

Studi di settore, proroga e novità

Scadenze fiscali Slittano i termini per i versamenti derivanti dalle dichiarazioni dei contribuenti soggetti agli Studi di Settore, ai quali il Fisco fornisce oggi ancora più informazioni con un prospetto riepilogativo del Cassetto Fiscale accora più completo. Proroga Con un comunicato stampa (n. 107/2016) il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha ufficializzato la proroga al 6 luglio, rispetto a quella iniziale del 16 giugno, per i versamenti derivanti dalla dichiarazione dei redditi, dalla dichiarazione IRAP e dalla dichiarazione unificata annuale da parte dei contribuenti che esercitano...

Studi di Settore retroattivi

Studi di Settore Con la circolare n. 24/2016 l'Agenzia delle Entrate ha chiarito gli ambiti di applicazione degli Studi di Settore evoluti del 2015 in caso di controlli fiscali: in sede di accertamento possono essere utilizzati retroattivamente per la rideterminazione del reddito per le annualità a partire dal 2013. Questo perché gli Studi di Settore evoluti per il 2015 sono stati elaborati utilizzando come base di dati le informazioni relative proprio alle annualità 2013 e 2014. => Studi di Settore, guida alle novità Dunque, in sede di contraddittorio obbligatorio per l’accertamento basato...

Doppio lavoro senza studi di settore

Studi di settore Svolgendo due lavori contemporaneamente, al professionista non si applicano gli studi di settore perché rileva la riduzione di reddito a fronte del part-time attuato. Lo chiarisce la Cassazione, con sentenza n. 2623 del 10 febbraio 2016. La sentenza trae origine da presunti incongrui compensi dichiarati rispetto allo studio SK03U. => Studi di settore: Guida alle novità Oltre a quello professionale, il contribuente aveva dichiarato redditi da partecipazione in società, pertanto il primo risultava diminuito essendo in parte confluite le due attività. L'Agenzia delle...

Studi di settore, 160mila avvisi di irregolarità

Fisco L'Agenzia delle Entrate invita a mettersi in regola oltre 160mila contribuenti che applicano gli studi di settore -  su cui sono state rilevate anomalie nelle dichiarazioni 2012-2014: si tratta di comunicazioni amichevoli, all'insegna della nuova stagione di compliance fiscale, che servono a coreeggere spontaneamente errori od omissioni, tenendone conto in vista della presentazione di UNICO 2016. Le indicazioni sono contenute nel provvedimento dell'1 giugno 2016, che contiene in allegato tutte le tipologie di anomalie rilevate. => Studi di settore: Guida alle novità Le...

Studi di Settore, guida alle novità

Fisco Con la circolare n. 24/E/2016 l'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’applicazione degli Studi di Settore e dei parametri contabili per l’anno 2015 e alla compilazione dei dati relativi all’attività svolta per i contribuenti forfettari, descrivendo novità e linee guida per i controlli del Fisco. => Studi di Settore 2016: le novità Regime premiale Spicca un’apertura sulle conseguenze della dichiarazione infedele dei dati ai fini dell’accesso ai benefici del regime premiale, l’opzione che offre ai contribuenti: esclusione dagli accertamenti...

Studi di settore, Gerico e Parametri 2016

Studi di Settore Disponibili online i software per gli studi di settore Gerico e Parametri 2016: il primo per valutare la congruità economica, il secondo per determinare ricavi e compensi dei contribuenti per i quali non operano gli studi. Entrambi si possono scaricare sul sito dell'Agenzia delle Entrate, seguendo il percorso: Cosa devi fare - Dichiarare - Studi di settore e Parametri. Poi, dalla voce "studi di settore" si prosegue con Software  - Gerico 2016; dalla voce "Parametri Impresa e Professioni 2016", si clicca su software di compilazione. => Studi di settore 2016: modelli, istruzioni,...

Studi di Settore verso l’abolizione per i Professionisti

Studi di settore Il Governo intende abolire gli studi di settore per i professionisti, considerandoli uno strumento superato: il viceministro dell'Economia, Luigi Casero, lo ha annunciato davanti alla platea dei commercialisti riuniti a Torino per il convegno nazionale su Fisco e partecipate. Gli studi di settore, ha spiegato Casero, «hanno aiutato molto l'adesione spontanea alle richieste fiscali, ma come tutti gli strumenti che invecchiano hanno bisogno di un restyling». E il governo sta preparando una proposta organica di riforma entro l'estate. => Studi di settore 2016: modelli, istruzioni,...

Dichiarazione dei redditi 2016: tutte le specifiche tecniche

dichiarazione dei redditi Dopo i moduli e le istruzioni, disponibili anche le specifiche tecniche per la trasmissione delle dichiarazioni dei redditi 2016: l'Agenzia delle Entrate ha pubblicato i tracciati per 730, tutti i modelli UNICO, IRAP, Consolidato nazionale e mondiale e studi di settore, approvati con appositi provvedimenti del 15 febbraio. => IRPEF: scaglioni e aliquote 2015-2016 Il file più corposo è quello relativo al modello 730, e contiene nell'allegato A i tracciati per la trasmissione telematica all’Amministrazione finanziaria da parte di sostituti d’imposta, CAF, professionisti e...

Studi di settore 2016: modelli, istruzioni, novità

Studi di Settore Online i nuovi modelli per gli studi di settore con relative istruzioni, in anticipo rispetto alle scadenze dichiarative per permettere ai contribuenti di recepire le novità: niente più obbligo di presentare i modelli INE (Indicatori di Normalità Economica) né di compilare gli studi se la propria attività è cessata nel 2015 o è in liquidazione. Si tratta di 204 studi approvati con un provvedimento dell'Agenzia delle Entrate del 29 gennaio scorso: 51 per le manifatture, 60 per i servizi, 24 per i professionisti, 69 per il commercio. Chi presenta gli studi I...

X
Se vuoi aggiornamenti su Studi di Settore

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy