Spesometro

Spesometro, tutte le informazioni sulla legge n°22 del 2010. Lo strumento di contrasto all'evasione fiscale che ha stabilito l’obbligo di comunicare, per via telematica, le operazioni rilevanti ai fini IVA di importo pari o superiore ad euro 3000: le scadenze, la compilazione del modulo, cosa inserire nella comunicazione.

Spesometro: invio dati per il controllo fiscale

Spesometro Seconda scadenza per lo Spesometro: entro il 22 aprile, imprese e professionisti che liquidano l'IVA trimestralmente comunicano le operazioni con obbligo di fattura e gli acquisti e le vendite di importo superiore a 3.600 euro effettuati nel 2013: per chi liquida l'imposta ogni mese, invece, la comunicazione sulle operazioni rilevanti (Spesometro) si è chiusa lo scorso 10 aprile, mentre il 30 aprile scatta il termine ultimo per gli operatori finanziari (acquisti con carte di credito o bancomat). => Spesometro, le scadenze di aprile Controlli fiscali Alla fine, il Fisco sarà a...

Spesometro: scadenza fiscale su due binari

Spesometro Diventa doppia la scadenza dello Spesometro: 10 e 22 aprile a seconda che del periodo di liquidazione dell’imposta sui consumi (IVA). L'appuntamento con le comunicazione dati 2013 per le operazioni rilevanti ai fini dell’imposta sul valore aggiunto scatta quindi prima per le partite IVA che liquidano l'imposta con periodicità mensile, quindi si passerà alle partite IVA non mensili, ovvero quelle con liquidazione trimestrale o annuale. Ricordiamo che la comunicazione deve essere presentata all’Agenzia delle Entrate esclusivamente per via telematica, utilizzando il modello...

Spesometro, le scadenze di aprile

Spesometro Per imprese, commercianti e professionisti è tempo di comunicare le operazioni rilevanti ai fini IVA: le tre scadenze imminenti per lo Spesometro cadono il 10, 22 e 30 aprile a seconda del metodo di liquidazione IVA e delle modalità di pagamento. L'adempimento riguarda circa 5 milioni di Partite IVA e sono esclusi i contribuenti in Regime dei Minimi. => Spesometro, FAQ su comunicazione e sanzioni La scadenza del 10 aprile riguarda i contribuenti che liquidano l'IVA ogni mese, il 22 aprile è il termine per chi effettua la liquidazione trimestralmente ed il 30 aprile riguarda gli...

Controlli fiscali sui conti bancari dal primo febbraio

Controlli fiscali Da 1° febbraio 2014 prenderanno il via i controlli fiscali basati sui dati contenuti nella SuperAnagrafe dei conti correnti, che entro il 31 gennaio dovrà essere completata. Per stanare gli evasori fiscali, individuando chi dichiara redditi inferiori a guadagna e spende, il Fisco avrà dalla sua parte uno strumento in più oltre a Redditometro e Spesometro. Dati sotto la lente Tra i dati che verranno analizzati con i vari strumenti ci sono dunque le informazioni relative ai movimenti bancari e finanziari (Redditometro e SuperAnagrafe), gli acquisti di importo superiore ai 3.600 euro...

Anagrafe conti correnti entro gennaio

Conti correnti Entro fine gennaio il Fisco completerà, utilizzando diversi strumenti tra i quali il Redditometro e lo Spesometro, l'Anagrafe dei conti correnti degli italiani, che conterrà informazioni relative ai movimenti bancari, ai beni di proprietà delle aziende e concessi in godimento ai soci, agli acquisti di importo superiore ai 3.600 euro. L'obiettivo è evidente: contrastare l'evasione fiscale e quindi individuare chi dichiara molto meno di quanto guadagna e spende in realtà. Conti correnti Il Fisco terrà sotto controllo i conti correnti ed i relativi movimenti bancari, quindi:...

Spesometro: in scadenza le comunicazioni

Spesometro Si avvicina la scadenza per l’invio della comunicazione relativa allo Spesometro, che va effettuata da parte degli operatori finanziari entro il 31 gennaio 2014 (provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 7 novembre 2013). La comunicazione interessa i dati delle operazioni IVA di importo pari o superiore a 3.600 euro al lordo dell'IVA effettuate dal 6 luglio al 31 dicembre 2011 attraverso carte di credito, di debito o prepagate (moneta elettronica). Comunicazione Nella comunicazione dovranno pertanto essere riportati: i dati anagrafici del contribuente che ha sostenuto...

Spesometro: le FAQ su comunicazione e sanzioni

Spesometro La proroga dello Spesometro comporta il congelamento delle sanzioni fino al 31 gennaio 2014. Anche in caso il contribuente rettifichi o sostituisca le precedenti comunicazioni, sempre che quelle integrative o sostitutive siano inviate entro tale data. Lo chiarisce l'Agenzia delle Entrate pubblicando le FAQ sulla comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA, con cui si chiariscono numerosi dubbi anche su operazioni riguardanti paesi black list, soggetti non residenti, autofatture intra/extra-UE, reverse charge, assenza di corrispettivo. Quadro BL Operazioni black list: le...

Spesometro per Partite IVA: proroga a gennaio 2014

Spesometro Lo Spesometro è stato rimandato al 31 gennaio 2014 anche per le imprese, dopo che l'Agenzia delle Entrate aveva escluso dall'imminente obbligo le pubbliche amministrazioni. A pochi giorni dalla scadenza (12 / 21 novembre) è arrivato il tanto atteso rinvio per gli operatori economici, volto a concedere il tempo necessario a professionisti, aziende, studi e Partite IVA in generale, per completare la comunicazione all'Anagrafe tributaria delle operazioni rilevanti ai fini IVA (cessioni di beni e prestazioni di servizi rese e ricevute) relative sia al secondo semestre 2011 sia all’anno...

SOS Spesometro: proroga in vista per i professionisti

Spesometro Lo Spesometro è troppo complesso: serve una nuova proroga per la sua presentazione. Commercialisti e consulenti del lavoro stanno sollecitando Governo e Agenzia delle Entrate a rinviare la scadenza, fissata al 12 o 21 novembre (per liquidazione IVA trimestrale). Da quando il Decreto Semplificazione Fiscali (Dl 16/2012) ha introdotto le novità legislative sulle comunicazioni rilevanti ai fini IVA - reintroducendo il vecchio elenco clienti fornitori-  le cose si sono infatti complicate a tal punto di non far partire lo strumento. Intanto una proroga arriva, ma non per le aziende, bensì...

Spesometro: istruzioni per la comunicazione IVA su acquisti POS

Spesometro L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato un provvedimento direttoriale con le le specifiche tecniche per lo Spesometro relativamente agli acquisti via POS, che fanno seguito a quanto concordato con le associazioni di categoria. Sono stati risolti i problemi relativi alla trasmissione delle informazioni sulle operazioni rilevanti ai fini IVA, di importo pari o superiore a 3.600 euro (al lordo dell’IVA), che riguardino pagamenti mediante moneta elettronica (carte di credito, di debito o prepagate). Il provvedimento dispone, in attuazione del punto 2 del provvedimento del 31 gennaio 2013, la...

X
Se vuoi aggiornamenti su Spesometro: istruzioni per la comunicazione IVA su acquisti POS

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy