Spese Di Rappresentanza

Tutto sulle spese di rappresentanza: cosa sono e come vengono normate dal DM 19/11/2008, in vigore dal 15 Gennaio 2009. Criteri, limiti e deducibilità.

Definizione

Il Decreto stesso fornisce la definizione generale per le spese di rappresentanza: sono tutte quelle spese sostenute e documentate per erogazioni gratuite di beni e servizi, a fini promozionali o di pubbliche relazioni, ragionevoli in funzione dell'obiettivo di generare anche potenzialmente benefici economici per l'impresa ovvero coerenti con pratiche commerciali di settore.

Deducibilità

Per le spese di rappresentanza sono state fissate delle aliquote di deducibilità per l'anno di sostenimento proporzionalmente all'ammontare dei ricavi e dei proventi dell'impresa, di seguito uno schema riepilogativo:

Ricavi/Proventi

Importo massimo deducibile

Fino a € 10 milioni 1,3%
Da oltre € 10 milioni fino a € 50 milioni 0,5%
Oltre € 50 milioni 0,1%

Guida deduzione e detrazione spese di rappresentanza

bilancio La disciplina che regolamenta le spese di pubblicità e di rappresentanza specifica tutta una serie di distinzioni e precisazioni che è necessario applicare ai fini della corretta redazione del bilancio di un’azienda. =>IVA detraibile sugli omaggi aziendali Spese di pubblicità La normativa di riferimento è rappresentata dall’art. 108 del TUIR (Testo unico delle imposte sui redditi), che puntualizza come la pubblicità sia l’attività preordinata alla diffusione del nome e dell’immagine dei prodotti di una determinata azienda presso il pubblico, e si differenzi dalla...

Costi pubblicità deducibili fino a 200mila euro

Spese rappresentanza Deducibilità dei costi applicabile alle spese effettuate in pubblicità fino all'importo massimo di 200mila euro. A chiarire che il Fisco non può opporsi alle deduzioni fiscali applicate da aziende e professionisti per le spese di pubblicità e sponsorizzazione non superiori ai 200.000 euro, purché corrisposte in favore di associazioni sportive dilettantistiche è stata la Corte di Cassazione con la sentenza n. 8981/2017. => Guida deduzione e detrazione spese di rappresentanza Nel caso esaminato l'Agenzia delle Entrate aveva emesso un avviso di accertamento nei confronti di una...

Spese rappresentanza e pubblicità sempre detraibli

Spese di rappresentanza Perché le spese di rappresentanza e pubblicità sostenute da professionisti e imprenditori possano essere portate in deduzione è necessario che esse rispondano al principio di inerenza, secondo il quale deve esistere una correlazione imprescindibile tra la spesa sostenuta e il ricavo ottenuto. Tuttavia, secondo una interessante interpretazione della Commissione Tributaria Provinciale di Lucca (sentenza n. 722/2015), i costi pubblicitari sostenuti dal contribuente si considerano sempre inerenti, a meno che non siano state evidentemente eluse delle norme tributarie. => Deducibilità...

Omaggi e rappresentanza: aumento deducibilità

Omaggi aziendali Deducibilità incrementata delle spese per i regali natalizi delle imprese 2016: il decreto internazionalizzazione del 2015 ha innalzato i tetti per dedurre le spese di rappresentanza, fra le quali sono compresi gli omaggi e gli eventuali festeggiamenti previsti dall'azienda, come il classico brindisi. => Spese di rappresentanza: deduzione e detrazione Resta inalterata la regola per cui se il costo dell'omaggio è inferiore ai 50 euro, la spesa si deduce al 100%. Se invece gli importi sono più alti, si applicano le soglie previste dall'articolo 9 del decreto legislativo...

Deducibilità spese di rappresentanza

Deducibilità spese Nel 2016 le società possono dedurre le spese di rappresentanza rispettando requisiti e limiti in vigore dal 1 gennaio (Decreto Legge 147/2015). Vi rientrano i costi sostenuti e documentati per erogazioni gratuite di beni e servizi con finalità promozionali o di pubbliche relazioni, secondo criteri di ragionevolezza in funzione dell'obiettivo di generare anche potenzialmente benefici economici per l'impresa, o coerente con pratiche commerciali di settore. => Guida alle spese di rappresentanza L’art. 9 del D.Lgs. n.147/2015 (Decreto Internazionalizzazione) ha modificato...

IVA detraibile sugli omaggi aziendali

Omaggi aziendali Per le spese di rappresentanza e gli omaggi aziendali di valore unitario non superiore a 50 euro è prevista la detrazione IVA al 100%  (D.Lgs. n. 175/2014), così come avviene ai fini della deducibilità dalle imposte sui redditi (articolo 108, comma 2 del TUIR). La detraibilità IVA integrale si applica dunque ai beni e servizi acquistati da imprese e professionisti a scopo promozionale e/o di erogazione a titolo gratuito. => IVA detraibile per spese di rappresentanza fino a 50 euro Detraibilità IVA Per applicare il corretto limite di costo unitario del bene è...

Sito web PA: niente limiti di spesa

Sito Internet Le spese di gestione del sito web istituzionale non sono soggette ai limiti di legge imposti alla pubblica amministrazione: lo ha stabilito la Corte dei Conti, sezione Liguria, con la deliberazione 54/2015, rispondendo a specifico quesito formulato dal Comune di Santa Margherita Ligure. Il riferimento è l’articolo 6, comma 8, del decreto legge 78/2010, in base al quale alcune voci di spesa (relazioni pubbliche, convegni, mostre, pubblicità e rappresentanza) non possono superare il 20% dei costi sostenuti nel 2009 per medesime finalità. => Sito internet aziendale: tutti gli...

IVA detraibile per spese di rappresentanza fino a 50 euro

Banconota da 50 euro Per le spese di rappresentanza e gli omaggi di valore unitario non superiore a 50 euro, si potrà detrarre l'IVA al 100%, così come già avviene ai fini della deducibilità dalle imposte sui redditi. Finora da detraibilità IVA per le erogazioni a titolo gratuito di beni e servizi a fini promozionali nei confronti delle imprese era totale fino a valori unitari di 25,82 euro. Detraibilità e deducibilità IVA Ad innalzare tale valore, uniformandolo al limite per la deducibilità ai fini delle imposte sui redditi (articolo 108, comma 2, del TUIR), è stato il Decreto legislativo sulle...

Spese di rappresentanza e IRAP per società e professionisti

Tasse Interessanti le novità dello schema di decreto sulle semplificazioni approvato dal CdM e pronto per l'iter di conversione il legge. Il provvedimento modifica il trattamento fiscale dei compensi in natura per il professionista e l’applicazione IRAP alle società tra professionisti (STP). Rimborsi fatture Le spese di rappresentanza sono normate dal co. 5, art. 54, DPR 917/1986 (Tuir) modificato dalla lett. a), n. 2, co. 29. art. 36, DL 223/2006, che prevede l’integrale deducibilità per le spese riferibili a prestazioni alberghiere, somministrazione di alimenti e bevande dal reddito...

Omaggi di beni autoprodotti: deducibilità delle spese

Omaggi-aziendali Con la Risoluzione n. 27/E/2014 l'Agenzia delle Entrate ha fornito nuovi chiarimenti in merito alle spese di rappresentanza, alla deducibilità degli omaggi autoprodotti e alla rilevanza del valore di mercato. La consulenza giuridica dell'Agenzia arriva in risposta ad un quesito con il quale si chiedeva se ai fini della deducibilità dei beni autoprodotti rilevasse il valore di mercato o il costo di produzione degli omaggi stessi. In sostanza si trattava di capire la corretta  interpretazione dell'art. 108, comma 2, del TUIR nel quale si legge che "sono comunque deducibili le spese...

X
Se vuoi aggiornamenti su Spese di rappresentanza

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy