Sgravi Fiscali

Flessibilità sul lavoro, incentivi al via

Famiglia Con la circolare n. 163/2017 l’INPS ha fornito istruzioni sulle modalità di accesso agli sgravi contributivi previsti per i contratti concilianti vita professionale e privata dal decreto interministeriale del 12 settembre 2017. L’Istituto dà così avvio alla prima fase della misura, a valere sulle risorse 2017 pari a 55 milioni di euro (per il 2018 sono stati stanziati altri 54 milioni di euro). => DURC irregolare: revocate le agevolazioni A beneficiare dello sgravio contributivo sono i datori di lavoro del settore privato che abbiano sottoscritto e depositato contratti...

DURC irregolare: agevolazioni assunzioni revocate

Controlli fiscali Con la circolare n. 3/2017 l’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha fornito istruzioni in merito alla revoca delle agevolazioni concesse in termini di sgravi contributivi per l'assunzione di personale in possesso di determinati requisiti, in presenza di irregolarità contributive e delle altre condizioni individuate dall’art. 1, comma 1175 della legge n. 296/2006 accertate a seguito di visita ispettiva. Ora l’INL, con la nota di protocollo n. 255/2017, fornisce indicazioni operative in merito, condivise con l’INPS e con l’INAIL, in risposta a specifiche richieste pervenute dagli...

Stabilità 2018 con rinnovo Bonus Sud

Bonus Assunzioni Si avvicina l'appuntamento annuale con la Legge di Stabilità e con la manovra per il 2018 sembra essere in arrivo anche la conferma del Bonus Sud che prevede la sgravio contributivo al 100% per i datori di lavoro che assumano o stabilizzino stabilizzare, a tempo indeterminato (o in apprendistato) under 25 o disoccupati da almeno sei mesi residenti nelle regioni meridionali. => Bonus Sud: requisiti pratici L'incentivo introdotto a gennaio dall’Anpal, la neonata Agenzia nazionale per le politiche attive, con uno stanziamento di 530 milioni di euro provenienti da fondi UE, viene...

Apprendistato in azienda: guida incentivi

Apprendistato Fino al 31 dicembre 2017, i datori di lavoro che assumono con contratto di apprendistato di primo livello beneficiano di un'aliquota contributiva a loro carico ridotta al 5% (Messaggio INPS n.2499/2017) e dell'esonero dal ticket di licenziamento (articolo 52 del D.lgs. 150/2015). Di norma, invece, l'aliquota è pari all'11,31% della retribuzione imponibile ai fini previdenziali (quota a carico dell’apprendista: 5,84%). Al termine del periodo di apprendistato l’agevolazione viene riconosciuta anche per i dodici mesi successivi. Con il Jobs Act sono state introdotte ulteriori...

Apprendistato, sgravi e assunzioni 2017

Apprendistato Prorogati per tutto il 2017, per effetto dell'entrata in vigore della Legge di Bilancio, gli incentivi all'assunzione di giovani con contratto di apprendistato, nelle tre tipologie previste dalla normativa. A prevedere sconti contributivi per il contratto di apprendistato è il D.lgs n. 81 del 2015, attuativo del Jobs Act, in particolare per: giovani nella fascia di età compresa tra i 15 e i 25 anni compiuti, per i quali possono essere attivati contratti di apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di...

Assunzioni agevolate donne disoccupate

Occupazione femminile Tra gli incentivi all'assunzione previsti dalla Legge di Stabilità 2017 è stato confermato e prorogato anche il bonus per i datori di lavoro del settore privato che diano occupazione a donne di qualsiasi età disoccupate, prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno ventiquattro mesi. => Lavoro senza donne, una lacuna costosa Requisito che scende a sei mesi nel caso in cui l'assunzione riguardi donne disoccupate residenti in aree svantaggiate individuate dalla Carta degli aiuti di Stato a finalità regionale per il periodo 2014-2020 (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia,...

Sgravi INPS per aziende edili, la procedura

Edilizia Il 1° settembre 2016 ha preso il via per le aziende del settore dell’edilizia la possibilità fruire della riduzione contributiva nella misura fissata per il 2015, pari al 11,50%, come disposto dal decreto legge n. 244/1995, non essendo pervenuto entro il 31 luglio il decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze volto a confermare o rideterminare la misura dello sgravio contributivo nel settore dell’edilizia. Nel Messaggio n. 3358/2016, l'INPS tuttavia precisa: “Nell’ipotesi in cui il decreto...

M&A: sgravi nelle operazioni societarie

Incentivi assunzione L'impresa ha diritto agli sgravi contributivi per nuove assunzioni a tempo indeterminato anche nel caso in cui successivamente all'assunzione, che deve essere avvenuta nel 2015, siano intervenute operazioni societarie di M&A (merger and acquisition, fusioni e acquisizioni), come una fusione per incorporazione: lo stabilisce il ministero del Lavoro rispondendo a specifico interpello (numero 25 del 5 novembre 2015). In pratica, la società incorporante può continuare a utilizzare la decontribuzione prevista dalla Legge di Stabilità 2015 per le nuove assunzioni. => Sgravi...

Smart working: le imprese chiedono incentivi

Smart working Con un disegno di legge collegato alla Legge di Stabilità il governo italiano ha inserito anche una norma volta ad incrementare la produttività favorendo la conciliazione dei tempi vita-lavoro facendo ricorso allo smart working, o lavoro agile. Un modello di lavoro sempre più diffuso in Europa, ma con aspettative differenti da parte di manager e professionisti del vecchio continente nei riguardi dei propri Governi. In generale è emerso che le imprese si aspettano incentivi ed agevolazioni fiscali volti a promuovere lo smart working. => Smart working nella Legge di Stabilità Ad...

Assunzioni agevolate in Agricoltura: sgravi non cumulabili

Agricoltura Con il Messaggio n. 6533/2015 l'INPS ha fornito chiarimenti ai datori di lavoro agricolo in merito alla cumulabilità dell'esonero triennale ex art. 1, co. 119, Legge 23 dicembre 2014, n.190 con le riduzioni contributive per zone montane e svantaggiate di cui all’art. 9 L. 67/1988. => Legge di Stabilità 2016: misure per l'Agricoltura Zone montane e svantaggiate Sentito il parere del Ministero del Lavoro, l'INPS ha chiarito che nel settore agricolo, l'esonero contributivo previsto non è applicabile per le zone montane e svantaggiate.Per i datori di lavoro agricolo che occupano...

X
Se vuoi aggiornamenti su Sgravi fiscali

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy