Sanzioni

IMU-TASI in ritardo con sanzioni ridotte

IMU-TASI Sanzioni ridotte per chi dimentica o paga in maniera insufficiente IMU-TASI: chi non ha versato gli acconti IMU e TASI entro il 16 giugno, in tutto o in parte, potrà regolarizzare la propria posizione con il ravvedimento operoso con l'applicazione di una mini sanzione dello 0,1% (1/10 della sanzione base) per ogni giorno di ritardo fino a 14 giorni dalla scadenza. Si tratta del cosiddetto ravvedimento sprint. => Ravvedimento operoso: tipologia e sanzioni previste Oltre i 14 giorni e fino ai 30 di ritardo, ovvero in caso di ravvedimento breve la sanatoria costa l’1,5% (1/10 del...

Straordinario fuori busta paga, regole e sanzioni

Straordinari Il Ministero del Lavoro individua precise sanzioni applicabili al datore di lavoro che retribuisce il lavoro straordinario svolto dai dipendenti fuori busta paga. Le disposizioni riguardanti il lavoro straordinario prevedono infatti che la computazione avvenga a parte e secondo le maggiorazioni retributive previste dai contratti collettivi di lavoro (art. 5, comma 5, d.lgs. n. 66/2003). I datori di lavoro, inoltre, devono consegnare ai dipendenti un prospetto di paga nel  momento stesso in cui gli viene consegnata la retribuzione (artt. 1 e 3 L. n. 4/1953). => Stipendi non...

Quando il licenziamento è abuso d’ufficio

Abuso ufficio La Cassazione (sentenza n. 6665 del 18 febbraio 2016) si è espressa sul reato di abuso d'ufficio in merito all'esercizio del potere disciplinare in situazioni poste al di fuori dell’interesse pubblico, ma afferenti a motivi pretestuosi e intenti ritorsivi. La vicenda nasce dalla sentenza 10 luglio 2015, con la quale il Gip di Viterbo, che dichiarava non luogo a procedere in relazione ad abuso di ufficio di dirigenti ATER a seguito di un licenziamento disciplinare sulla base di presupposti inesistenti. => Sanzioni disciplinari e controversie di lavoro  Contro la sentenza...

Sanzioni disciplinari ed onere della prova

Giustizia Nella valutazione delle sanzioni disciplinari è legittimo considerare circostanze anche non specificate nella contestazione al lavoratore (Tribunale di Roma, sentenza n. 290 del 15 gennaio 2016). Esaminando la richiesta di un lavoratore di accertare l'illegittimità del procedimento (per insussistenza della condotta ascritta e difetto di istruttoria), il giudice ne ha respinto il ricorso anche perché, come evidenziato dal datore di lavoro, il dipendente non aveva contestato in modo specifico i fatti come dedotti nella lettera di contestazione. => Sanzioni disciplinari e...

Sanzioni, riscossione senza frontiere

Confini europei Con l'Unione Europea cadono le frontiere tra gli Stati anche per quanto riguarda la riscossione delle sanzioni. Secondo quanto previsto dal Dlgs 37/2016, pubblicato in G.U. n. 60/2016, che entrerà in vigore il 27 marzo 2016, la riscossione delle sanzioni verrà attuata dallo Stato nel quale risiede o detiene i beni l'obbligato, previa richiesta del Paese che ha emesso la decisione. => Voluntary disclosure: effetti premiali e limiti temporali Il Decreto legislativo che stabilisce le procedure da seguire da parte dell'Italia, sia che si trovi ad essere il Paese richiedente sia che...

Nuove multe per chi non rilascia scontrino

Scontrino fiscale Cambia il processo verbale di constatazione da parte della Guardia di Finanza per il mancato rilascio dello scontrino fiscale e l’irrogazione della relativa sanzione. A comunicare l’anticipo al primo gennaio 2016 dell’entrata in vigore della riforma delle sanzioni amministrative tributarie è una circolare della GdF (nota prot. n. 74609/2016), con la quale il generale, Stefano Screpanti, fa il punto sulle novità introdotte in merito dalla Legge di Stabilità 2016 (legge n. 208/2015). => Scontrino non fiscale: quando è lecito Riforma che ha introdotto alcune riduzioni degli...

Nuove sanzioni tributarie, come ottenere il favor rei

Giustizia tributaria Con la Circolare n. 4/2016 l'Agenzia delle Entrate ha chiarito come si applica l principio del “favor rei” nel'ambito delle nuove sanzioni tributarie con riferimento agli atti emessi prima e dopo l’entrata in vigore del decreto legislativo 24 settembre 2015. => Fisco, le nuove sanzioni tributarie A partire dal 1° gennaio 2016, tutti gli atti emessi espongono le circostanze di fatto e di diritto che giustificano l’applicazione del principio del favor rei. Per gli atti emessi prima del 1° gennaio 2016 è possibile chiedere il ricalcolo delle sanzioni in base al...

Depenalizzazione reati sul lavoro: la guida

Lotta al lavoro nero Sono in vigore, dallo scorso 6 febbraio, le nuove sanzioni amministrative previste per i reati sul lavoro (lavoro abusivo, distacco illecito, irregolarità somministrazione) che sono stati depenalizzati dal decreto legislativo 8/2016: in pratica, tutte le violazioni che non prevedono risvolti penali, non costituiscono più reato e sono soggette alla sola sanzione amministrativa. Tutte le disposizioni operative per l'applicazione di questa normativa sono contenute nella circolare 6/2016 del ministero del Lavoro. Vediamole. => Reati sul lavoro. depenalizzazione e sanzioni La...

Reati sul lavoro: depenalizzazione e sanzioni

Reati penali I decreti legislativi n. 7 e n. 8 del 15 gennaio 2016, pubblicati in GU Serie Generale n. 17/2016 ed emanati a seguito della legge delega n. 67 del 28 aprile 2014, hanno dato il via ad una depenalizzazione dei reati in materia di lavoro e di previdenza sociale, trasformandoli in illeciti amministrativi. Questo significa che alcuni reati penali sono stati trasformati in illeciti civili accanto a quelli amministrativi, punibili con sanzioni pecuniarie. => Reati fiscali e sanzioni: cosa cambia con la Riforma Reati depenalizzati Tra le ipotesi di reato in materia di lavoro e previdenza...

Fisco, le nuove sanzioni tributarie

Sconto fiscale Prevista dal Dlgs 158/2015 (articoli 15 e 16) attuativo della Riforma Fiscale, la revisioni delle sanzioni tributarie amministrative è entrata in vigore il primo gennaio 2016, termine anticipato di un anno dalla Legge di Stabilità (comma 133). A fornire chiarimenti in materia è una circolare dei Consulenti del Lavoro, secondo cui la riforma prevede interventi che: «riequilibrano la sproporzione esistente tra la misura della pena afflittiva e la gravità della violazione. Per violazioni ritenute di bassa pericolosità, la sanzione è stata graduata al ribasso, viceversa per le...

X
Se vuoi aggiornamenti su Sanzioni

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy