Regime Dei Minimi

Srl semplificata e Regime dei Minimi a confronto: spese e tasse

Imprenditoria La Srl semplificata a 1 euro introdotta dal Decreto Sviluppo (DL 83/2012) suscita interesse da parte dei giovani under 35 aspiranti imprenditori, ma anche dubbi in fase di avvio attività, in merito alla effettiva convenienza economica rispetto ad alternative come la ditta individuale. Vediamo allora come scegliere, comparando costi e imposizione fiscale di una Srl semplificata (Srls) con quelli di un’impresa individuale per Partite IVA in Regime dei Minimi: Ecco i vantaggi della Srl semplificata per under 35 Leggi le agevolazioni del Regime dei Minimi Srl semplificata Le...

Regime dei Minimi: requisiti per vecchie Partite IVA

Regime dei Minimi I requisiti per l'accesso al Regime dei Minimi, anche per le Partite IVA in attività già nel 2008, sono indicati nell’art.1, co. 96 e 99 della legge n. 244 del 24 dicembre 2007, a cui sono andati ad aggiungersi quelli nell’art. 27, co. 2 del DL 98/2011. I termini per l'adesione sono stati invece indicati dall'Agenzia delle Entrate nella Circolare 17/E/2012: Regime dei Minimi: Guida alle nuove regole Condizioni di accesso Vediamo uno per uno tutti i casi particolari relativi ai tre requisiti standard: nessuna attività di impresa o lavoro autonomo nel triennio...

Agenzia Entrate: su YouTube cedolare secca e regime dei minimi

Agenzia delle Entrate L’Agenzia delle Entrate è ora raggiungibile anche su YouTube nello spazio “Entrate in video” oltre che sul proprio portale web, adottando una strategia multicanale e accostandosi ai social network. L’obiettivo del Fisco è di fornire un servizio rapido e pratico ai contribuenti, costruendo con questi un dialogo più semplice e immediato. Già online i primi video sui temi fiscali che l’Agenzia delle Entrate (<< leggi tutte le notizie) ritiene essere di maggiore interesse per i contribuenti. La scelta è ricaduta su quelli che risultano essere i più cliccati in Rete...

Regime dei Minimi: scadenza adesione, 30 luglio 2012

Regime dei minimi, auto aziendale e beni d'impresa, tassazioni a confronto Si avvicina la scadenza di riferimento per il nuovo Regime dei Minimi, introdotto dall’art. 27 del D.L. n. 98 del 2011 (Manovra Finanziaria Monti): chi vuole usufruire del regime fiscale di vantaggio deve esercitare l’opzione entro il 30 luglio 2012. A ricordarlo è la Circolare n. 17 dell’Agenzia delle Entrate recante indicazioni sugli “adempimenti per accedere al regime fiscale di vantaggio”: 60 giorni dalla data di pubblicazione (30 maggio 2012) è il termine per accedere al nuovo Regime dei Minimi 2012. L’appuntamento fiscale per esercitare l’opzione di accesso al...

Partite IVA in calo ma in aumento quelle giovanili

Partite IVA Cala vistosamente il numero di nuove partite IVA: -25,8% tra marzo e aprile (-3% su base annua per un totale di 46.337 nuove partite IVA aperte nel mese). È la fotografia del Dipartimento delle Finanze, scattata con l’Osservatorio sulle partite IVA e basato sull’elaborazione dei dati dell’Anagrafe Tributaria. Natura giuridica Delle 46.337 nuove partite IVA aperte ad aprile la stragrande maggioranza (77%) ha come titolare una persona fisica (+2% rispetto ad aprile 2011), mentre soltanto il 14,8% è capitanata da società di capitali. Ripartizione territoriale A livello...

Regime dei Minimi: rettifica IVA entro 60 giorni

Regime dei minimi, auto aziendale e beni d'impresa, tassazioni a confronto In caso di adesione al nuovo regime dei minimi, i contribuenti possono effettuare entro 60 giorni dalla pubblicazione della circolare n. 17/E o dalla prima liquidazione IVA, se effettuata in data successiva, la rettifica dei documenti emessi con addebito dell'imposta. A fornire il chiarimento relativo al nuovo regime dei minimi 2012,così come modificato dal D.L. n. 98/2011 (art. 27, commi 1 e 2) con l’obiettivo di offrire un regime fiscale agevolato per le nuove attività imprenditoriali, è l’Agenzia delle Entrate. Nella circolare n. 17/E, l'Agenzia ricorda inoltre le novità...

Regime dei minimi: codici tributo per F24

Regime dei Minimi: tassazione agevolata codici tributo e casi di esclusione. L'Agenzia delle Entrate ha diffuso con la risoluzione 52/E i codici tributo per la dichiarazione dei redditi 2012 in cui fa il suo debutto la nuova tassazione tassa agevolata al 5% riservata ai contribuenti che rientrano nel nuovo Regime dei minimi. Dal primo gennaio 2012, giovani imprenditori sotto i 35 anni e lavoratori in mobilità che avviano un'attività possono usufruire dell'aliquota unica agevolata, sostitutiva di IRPEF e addizionali. Ma attenzione: secondo un parere dei Consulenti del Lavoro, resterebbero esclusi i giovani che hanno lavorato in un'impresa familiare visti...

Lombardia: bando start-up in regime dei minimi

Start-up moda Pubblicato in Lombardia il bando a favore delle nuove start-up della moda fondate da giovani talenti e aspiranti imprenditrici: con l’approvazione del decreto n. 3642 del 26 aprile 2012, infatti, è stato approvato il bando “Start Up Moda: individuazione e valorizzazione di talenti giovanili e/o femminili”, che prevede lo stanziamento di risorse fino a 700 mila euro per finanziare la nascita di nuove imprese nel settore e valorizzare nuovi e giovani talenti nel territorio. Bando start-up moda Il bando si rivolge alle micro, piccole e medie imprese individuali gestite da un...

Regime dei Minimi: contributi e imposte 2012

Regime dei minimi Deduzioni Per chi aderisce al regime dei minimi, i contributi previdenziali ed assistenziali versati in ottemperanza alle disposizioni di legge - compresi quelli corrisposti per conto dei collaboratori dell’impresa familiare - sono deducibili dal reddito.  Tuttavia, tali contributi non possono condurre ad un risultato negativo da riportare agli esercizi successivi, perché sono deducibili nei limiti del reddito sottoposto a tassazione sostitutiva. Pertanto, i contributi previdenziali e assistenziali - dopo essere stati dedotti nei limiti di capienza del reddito determinato in base al...

Partite IVA in aumento anche con il nuovo Regime dei Minimi

Lavoro Aumentano le partite IVA in Italia, nonostante il nuovo regime dei minimi più restrittivo, nonostante l'incombere della crisi e l’arrivo imminente delle nuove regole che verranno imposte con la riforma del lavoro, che scoraggia l'apertura di nuove partite IVA a rischio di essere considerate false (copertura per lavoro subordinato come consulenza e senza assunzione), pur con il lieve alleggerimento previsto dagli ultimi emendamenti in materia. Le rilevazioni dell’Osservatorio del dipartimento Finanze - creato ad hoc per effettuare un’analisi periodica l’andamento delle nuove...

X
Se vuoi aggiornamenti su Partite IVA in aumento anche con il nuovo Regime dei Minimi

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy