Regime Dei Minimi

Studi di settore: cause di esclusione, anche per ex-minimi

Tasse, precisazioni delle Entrate sugli errori di versamento Per effetto della manovra finanziaria, che ha riformato il regime dei minimi, molti contribuenti che fino all'anno scorso godevano di particolari agevolazioni dal 2012 saranno chiamati a compilare gli studi di settore. Esistono però dei criteri che causano l'esclusione dagli studi di settore, anche per quelli che con l’entrata in vigore del D.L. n. 98/2011 sono diventati gli ex-minimi, sulla base delle disposizioni previste per la cosiddetta marginalità economica dell’attività svolta. Tra le cause individuate dall’Amministrazione Finanziaria che giustificano l'esclusione...

Regime dei minimi 2012: novità dall’Agenzia delle Entrate

Fisco Il nuovo regime dei minimi disposto dalla Manovra Finanziaria 2011 – art. 27 del Dl n. 98/2011 convertito dalla legge n.111/2011 – è entrato in vigore dal primo gennaio 2012, in merito l'Agenzia delle Entrate ha rilasciato due Decreti Attuativi in data 22 dicembre 2011. Il primo decreto analizza requisiti e termini di applicazione del nuovo regime contabile agevolato per i nuovi imprenditori, regime che di fatto sostituisce riformando il regime dei minimi 2012. Il secondo decreto, invece, analizza più nello specifico il nuovo regime agevolato, in particolare per quanto...

Regime dei minimi: le nuove regole da gennaio 2012

Contabilità Per il regime dei minimi, la manovra finanziaria 2011 ha stabilito nuove regole, che entreranno in vigore dal 1° gennaio 2012. Saranno 500 mila i contribuenti coinvolti , per i quali il precedente Governo ha comunque previsto un regime di contabilità semplificata e alcune agevolazioni soprattutto sul fronte dell’IVA. Regime agevolato Più in particolare, la riforma del regime dei minimi inserita nella Manovra Finanziaria varata dal precedente Governo ha stabilito nuovi criteri per determinare chi può usufruire di tale agevolazione che prevede un’imposta sostitutiva di IRPEF e...

Partite IVA in regime dei minimi

Contabilità Il Dl n. 98 del 6 luglio 2011 (manovra finanziaria) ha modificato il regime dei minimi: dal prossimo 1 gennaio 2012 l'accesso al regime sarà limitato ad una campo più ristretto di contribuenti, per i quali è prevista l'applicazione di un'imposta sostitutiva ancora più vantaggiosa che in passato (5% invece che 20%). Vediamo i passi che dovrà compiere chi, da gennaio 2012, vorrà avviare un'attività e aprire Partita Iva in regime dei minimi, alla luce della riforma introdotta dalla manovra finanziaria). Partita IVA in regime dei contribuenti minimi Per avviare una nuova...

Regime dei minimi 2012: ritenuta di acconto e IVA

Dichiarazioni dei redditi Con la manovra finanziaria cambiano le regole del regime dei minimi dal 2012. Le nuove disposizioni hanno suscitato non pochi dubbi, vediamo di chiarirne qualcuno. Per i professionisti e gli imprenditori soggetti alla ritenuta d'acconto che il prossimo anno continueranno ad essere considerati contribuenti minimi, l'imposta sostitutiva scende come noto al 5% (articolo 27 del dl 98/2011) mentre finora fissata era al 20%, creando però effetti paradossali sui conti. La nuova imposta porterà chi rientra nel nuovo regime dei minimi ad accumulare del credito nei confronti del Fisco,...

Regime dei minimi: niente Studi di Settore per le Pmi?

Studi di settore Per le Pmi che prima della manovra finanziaria di luglio rientravano nel regime dei minimi, è stata chiesta al Governo l'esclusione dall'applicazione degli Studi di Settore dal deputato Gianluca Forcolin (Lega Nord). Obiettivo: non penalizzare i piccoli imprenditori, i commercianti e gli artigiani già tanto in difficoltà con la crisi e che fino a ieri erano esonerati dal gravoso adempimento. Prima di luglio, infatti, potevano beneficiare del regime dei minimi le imprese che rientravano nella fascia contributiva limite (30mla euro di fatturato l'anno) con esonero dagli studi di...

Regime dei minimi: anche per i praticanti

La Manovra Finanziaria 2011 recentemente varata contiene la tanto contestata riforma del regime dei minimi. Tra tante "brutte notizie", una nota positiva per i giovani che svolgono attività di praticantato e tirocinio che prevedono l'adesione vincolante a professioni e albi. Anche per loro varrà il nuovo regime agevolato per l'avvio di attività professionale. Si tratta di quelle libere professioni il cui iter comprende un periodo di pratica obbligatoria (avvocati, consulenti del lavoro, dottori commercialisti e così via). Secondo la lettera b) dell'art. 27 della Manovra Finanziaria...

Manovra finanziaria: regime per ex-minimi

Tempi duri per i contribuenti che non rientreranno più nel regime dei minimi a causa della Manovra Finanziaria: dal 2012 scatterà per loro una prima fase di regime intermedio con lievi agevolazioni (esoneri ed esenzioni). L'art. 27 della Manovra Finanziaria esclude dal regime fiscale agevolato il 95% dei contribuenti finora ammessi: passeranno ala fine al regime ordinario. Esclusi e fuoriusciti, ad esempio, le persone non fisiche e i neo-imprenditori che hanno avviato attività d'impresa prima di gennaio 2008. Unici inclusi - godranno di imposta sostitutiva al 5% per i primi 5 anni di...

Manovra finanziaria: Studi di settore per ex-minimi

Tra le più pesanti novità introdotte con la manovra finanziaria in tema di regimi fiscali agevolati, spicca la riforma del "regime dei minimi" (Legge 244/2007, art.1, commi da 96 a 117): il testo della manovra finanziaria ha ridotto drasticamente il numero di soggetti beneficiari rendendo per loro inapplicabili gli Studi di settore. In pratica, con i nuovi regimi forfettari in vigore dall'1 gennaio 2012, gli ex minimi diverranno contribuenti marginali, per i quali le variabili di Gerico non saranno più in grado di misurare correttamente le attività economiche. Gli ex minimi e i nuovi...

Manovra Finanziaria: regime dei minimi fino a 35 anni

La manovra finanziaria 2011 prevede importanti tagli alle agevolazioni fiscali, in linea con l'idea di Riforma Fiscale pensata dal ministro Tremonti. Tra gli interventi più penalizzanti, quello che colpisce il regime dei minimi. La legge di conversione n.111/2011 della "Manovra finanziaria 2011" all'articolo 27 aggiunge un ulteriore tessera nel puzzle del regime dei contribuenti minimi: l'età. Non vi è limite anagrafico per rientrare nel regime dei contribuenti minimi, tuttavia i giovanissimi potranno goderne oltre i 5 anni della regola generale, e precisamente fino a 35 anni. In altri...

X
Se vuoi aggiornamenti su Manovra Finanziaria: regime dei minimi fino a 35 anni

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy