Regime Dei Minimi

Le regole e le novità del Regime dei Minimi introdotte con la riforma del 2012 ed in via di adeguamento alle nuove concessioni della UE, che dal 2014 concede di innalzare la soglia di reddito da 30.000 a 65.000 euro: su PMI.it trovi tutti gli approfondimenti relativi alla normativa in merito ai soggetti passivi IVA coinvolti, i requisiti di accesso al regime fiscale di vantaggio aperto a tutti i contribuenti minimi e superminimi senza limiti di età - ma con ulteriori vantaggi per i nuovi professionisti e imprenditori under 35 - le clausole di esclusione per i nuovi Minimi e le opzioni contabili in regime semplificato per gli ex Minimi. La riforma del Regime dei Minimi, introdotta nel 2012, apporta diverse modifiche alla precedente normativa, puoi trovare tutti gli approfondimenti e i dettagli su PMI.it.

Legge di Stabilità: cambia il Regime dei Minimi

Regime dei Minimi Il Regime dei Minimi si rinnova: la Legge di Stabilità lo riforma ancora una volta introducendo dal 2015 un regime fiscale agevolato per i lavoratori autonomi con reddito fino a 15mila euro. L'imposta sostitutiva aumenta dal 5 al 15% ma scompare il limite dei 5 anni per la permanenza nel regime a tassazione forfettaria dedicata a lavoratori autonomi, piccole imprese e professionisti entro determinate soglie di reddito, ampliando la platea degli aventi diritto. => Vai allo speciale sul Regime dei Minimi Iter La nuova Riforma del Regime dei Minimi è contenuta nell'articolo 9...

Riforma Regimi dei Minimi: si estende la platea

Fisco Allo studio del Governo la Riforma del Regimi dei Minimi per le Partite IVA: dal 2015 potrebbero essere previsti un ampliamento della platea di beneficiari, semplificazioni, un innalzamento dell'imposta e modifiche ai limiti temporali eliminando qualunque vincolo anagrafico. A rivelarlo è stato il viceministro dell'Economia, Luigi Casero, in Commissione Finanze della Camera in risposta ad una interrogazione di Pietro Laffranco (Forza Italia) sulle modifiche al regime fiscale di vantaggio per le nuove attività produttive. Al question time Casero ha confermato che: «Il Governo è al...

Redditi in Italia di non residenti: sì alle detrazioni fiscali

Italia-UE Sì a deduzioni e detrazioni fiscali complete da parte dei contribuenti non residenti nello Stato italiano, così come previsto per i soggetti residenti, a patto che producano nel territorio nazionale almeno il 75% dei propri redditi. A prevederlo è l'articolo 7 del disegno di legge europeo 2013-bis (AC n. 1864-B). Il Ddl, passato in seconda lettura alla Camera, introduce disposizioni volte ad adeguare la normativa italiana agli obblighi imposti dall'Unione, secondo un percorso finalizzato alla veloce chiusura dei casi di pre-infrazione, avviati dalla Commissione europea nel quadro del...

Regimi agevolati: Minimi e Forfettino

Regimi fiscali agevolati Regimi fiscali agevolati per imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità: il DL 98/2011 conv. con modif. dalla L 111/2011 ha introdotto importanti novità per chi vuole avviare una nuova attività come imprenditore o libero professionista, affiancandosi alle agevolazioni  già disciplinate dall’art. 13, L 388/2000. Ma per avere accesso al nuovo regime dei contribuenti minimi bisogna rispondere a requisiti specifici. Regimi dei Minimi: requisiti Hanno diritto ad accedere al Regime dei Minimi le persone fisiche che intraprendono una nuova attività d’impresa, arte o...

Regime dei Minimi con aliquota unica al 15%

Regime dei Minimi Già dal prossimo anno potrebbe entrare in vigore il nuovo regime fiscale agevolato per i contribuenti minimi, con un’imposta sostitutiva ad aliquota unica del 15% e pagamento imposte rapportato ai ricavi prodotti. Riforma Regime Minimi Con la delega sulla riforma dei regimi fiscali, il Governo studia una vera e propria rivoluzione per i contribuenti minimi: un nuovo regime forfettario riservato alla mini imprese e sostitutivo di quelli semplificati attuali, compreso il Regime dei Minimi con imposta sostitutiva al 5% introdotto nel 2012. Soglia ricavi Nel regime forfettario (o...

Partite IVA: boom di nuovi Minimi

Professionisti Pubblicati sul sito del Dipartimento delle Finanze i dati relativi all'Osservatorio sulle partite IVA aggiornati al mese di maggio 2014 che rivelano un boom di aperture nel nuovo Regime dei Minimi: delle 43.643 posizioni aperte il 26,5% ha aderito al regime fiscale di vantaggio. Rispetto allo scorso anno c'è stato un calo di aperture pari al -6,9%. I dati rilevati dal consueto report del MEF fa riferimento alle aperture delle nuove partite IVA di imprese e professionisti comunicate all’Amministrazione finanziaria attraverso i modelli AA7 (soggetti diversi dalle persone fisiche) e AA9...

Minimi, forfettino, trasparenza: guida ai regimi fiscali agevolati

Fisco Minimi ed ex minimi, forfettino e forfettone, premiale per la trasparenza: sono tutti regimi fiscali agevolati per le attività produttive, ma non tutti ancora in vigore o non sempre ancora applicabili: regime agevolato per le nuove iniziative imprenditoriali e di lavoro autonomo (“forfettino”): in vigore regime dei contribuenti minimi ( “forfettone”): assorbito nei nuovi minimi (“ex minimi”) regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità: è il regime dei nuovi minimi, in vigore dal 2102. regime premiale per favorire la...

UNICO 2014: ultimo giorno per gli Studi di Settore

UNICO 2014_modelli Stop alla proroga di UNICO 2014 per i contribuenti interessati dagli Studi di Settore (piccole imprese, professionisti, artigiani, autonomi), la cui scadenza era slittata dal 16 giugno. Dopo i giorni in più concessi per effettuare i versamenti derivanti dalla dichiarazione dei redditi, dalla dichiarazione IRAP e dalla dichiarazione unificata annuale dei contribuenti che esercitano attività economiche per le quali sono previsti gli Studi, l'unica possibilità per il pagamento delle imposte è quella di effettuare il versamento fino al 20 agosto, termine entro il quale sarà possibile...

Regime dei Minimi e determinazione del reddito

Regime dei Minimi Il reddito dei Contribuenti Minimi si determina secondo il criterio di cassa: vuol dire che contribuiscono alla sua formazione tutti i ricavi e i compensi effettivamente percepiti nel periodo d’imposta e le spese relative all'esercizio dell’attività d’impresa o della professione sostenute nello stesso periodo. Requisiti di accesso al Regime dei Minimi Plusvalenze e Minusvalenze Ai fini della formazione del reddito assumono rilevanza anche le plusvalenze, le minusvalenze e le sopravvenienze attive e passive. Non vi contribuiscono, invece,  le quote di ammortamento e la...

Start-up e Partite IVA: Guida ai regimi contabili agevolati

Start Up In fase di apertura di una nuova impresa o attività a Partita IVA sono tanti gli aspetti da considerare, tra cui la scelta del regime contabile e fiscale da adottare: in base a tale opzione, cambieranno imposte da versare, scadenze e adempimenti (scritture contabili, fatturazione, bolle di accompagnamento, ricevute, scontrini e così via). Oltre alla Contabilità ordinaria, alcuni regimi fiscali prevedono infatti agevolazioni e semplificazioni, rendendo la gestione amministrativa più facile, bisogna però rientrare in alcuni requisiti. Parliamo di: Regime dei Minimi, Nuove...

X
Se vuoi aggiornamenti su Start-up e Partite IVA: Guida ai regimi contabili agevolati

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy