Regime Dei Minimi

Le regole e le novità del Regime dei Minimi dopo la riforma del 2012 e alla luce del nuovo forfait al 15% introdotto dalla Legge di Stabilità 2015 (senza l'adeguamento alle nuove concessioni della UE, che dal 2014 concederebbero di innalzare la soglia di reddito): su PMI.it trovi tutti gli approfondimenti relativi alla normativa in merito ai soggetti passivi IVA coinvolti, i requisiti di accesso al regime fiscale di vantaggio aperto a tutti i contribuenti minimi e superminimi senza limiti di età - ma con ulteriori vantaggi per i nuovi professionisti e imprenditori under 35 - le clausole di esclusione per i nuovi Minimi e le opzioni contabili in regime semplificato per gli ex Minimi. La nuova riforma del Regime dei Minimi apporta dal 2015 diverse modifiche alla precedente normativa, puoi trovare tutti gli approfondimenti e i dettagli su PMI.it.

Regime dei Minimi al 5% fino al 30 gennaio 2015

Ultimi giorni per il Regime dei Minimi Buone notizie per chi intende aprire una partita IVA con il vecchio Regime dei Minimi, opzione che ha fatto registrare il boom di nuove aperture a fine 2014: c'è ancora tempo fino al 30 gennaio per sfuggire al nuovo regime forfettario. Nella maggioranza dei casi il vecchio Regime dei Minimi risulta più conveniente del nuovo regime forfettario, prevedendo un'aliquota agevolata del 5%, contro l'attuale 15%. => Riforma Regime dei Minimi, boom di nuove Partite IVA Come rientrare tra i vecchi minimi Fino a fine mese, però, c'è ancora tempo per rientrare tra i vecchi minimi, purché...

Riforma Regime dei Minimi, boom di nuove Partite IVA

Rimborso IVA TR La riforma del Regime Minimi contenuta nella Legge di Stabilità 2015 ha prodotto un primo, prevedibile, risultato: un boom di iscrizioni di nuove Partite IVA in Regime dei Minimi a fine 2014. L'incremento di contribuenti che a fine anno, per la precisione nel novembre scorso, ha aderito al vecchio regime fiscale di vantaggio, è stato del +84% rispetto allo stesso mese 2013. Presumibilmente, si tratta di contribuenti che si sono affrettati ad aprire la Partita IVA ritenendo il vecchio regime più conveniente rispetto al nuovo. => Riforma Regime Minimi, scatta con apertura Partita...

Pensioni, sconto contributi per artigiani e commercianti

Legge di Stabilitàsconto contributivo per arti Arriva per gli esercenti attività d'impresa, artigiani e commercianti, iscritti alla gestione IVS e che hanno scelto il cosiddetto Regime dei Minimi la possibilità di fruire dello sconto sui contributi previdenziali. Più in particolare si tratta dell'opportunità offerta dalla Legge di Stabilità (commi 77-84 dell'articolo 1, legge 190/2014) che prevede un regime previdenziale agevolato per chi esercita attività di impresa e aderisce al Regime dei Minimi secondo il quale è possibile il pagamento dei contributi previdenziali solo sul reddito effettivo e non più sul minimale...

IVA, tutte le misure della Legge di Stabilità 2015

IVA Per professionisti e autonomi a partita IVA, il provvedimento forse più rilevante contenuto nella Legge di Stabilità è la Riforma del Regime dei Minimi, su cui fra l'altro il Governo ha annunciato interventi correttivi nel corso del 2015 (a favore in particolare dei giovani professionisti). Ma la manovra contiene anche diverse altre misure relative all'IVA, fra cambi di aliquote, reverse charge e split payment, semplificazioni dichiarative, che riguardano quindi sia le partite IVA sia i consumatori. => Vai allo sSpeciale sulla Legge di Stabilità 2015 Regime dei minimi Molto in...

Nuovo Regime Minimi, scatta con apertura Partita IVA

Partita IVA La Legge di Stabilità 2015 ha introdotto importanti modifiche al Regime dei Minimi cambiando aliquota, requisiti, soglie di reddito e coefficienti per calcolare l'imponibile. A breve l'Agenzia delle Entrate dovrebbe pubblicare nuovi modelli di dichiarazione inizio attività, aggiornati con le novità normative, ma nel frattempo chi avvia una nuova impresa o attività professionale può comunque accedere al nuovo Regime dei Minimi nel momento in cui apre la partita IVA. Lo ha comunicato la stessa Agenzia delle Entrate per chiarire che il nuovo Regime dei Minimi entra effettivamente in...

Legge di Stabilità approvata: novità per Minimi e Partite IVA

Legge di Stabilità 2015, operazioni di voto alla Camera Una manovra da 30 miliardi, con 15 di tasse in meno, 16 di risparmi sulla spesa pubblica e 6 in più a deficit: la Legge di Stabilità 2015 è stata approvata in via definitiva dalla Camera con 307 sì e 116 no. Soddisfazione da parte del premier, Matteo Renzi, che definisce la finanziaria «veramente innovativa», perché «per la prima volta i soldi si danno invece di toglierli». Il riferimento è alle misure espansive come la detrazione/bonus di 80 euro in busta paga, il taglio IRAP sul costo del lavoro per le imprese, le agevolazioni fiscali sulle nuove assunzioni a tempo...

Regime dei Minimi con nuovi codici tributo

Regime dei Minimi Istituiti con la Risoluzione n. 112/E/2014 dell'Agenzia delle Entrate i codici tributo che devono essere utilizzati dai contribuenti rientranti nel nuovo Regime dei Minimi per il versamento, tramite il modello F24, delle somme dovute a seguito del controllo formale delle dichiarazioni ai sensi dell’articolo 36 - ter del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600. => Regime dei Minimi 2015: riforma e novità Codici tributo Si tratta in particolare di tre codici tributo per il versamento dei nuovi minimi delle somme dovute a seguito del controllo formale...

Legge di Stabilità 2015: focus su Regime Minimi, Pensioni e IRAP

Manovra-2015 Rush finale per la Legge di Stabilità 2015, con dibattito in commissione Bilancio al Senato più lungo del previsto e arrivo in Aula rimandato al 18 dicembre  (prevedibilmente con voto di fiducia, attesa entro il 19 dicembre) per poi tornare alla Camera in terza lettura il 21, in approvazione definitiva il 22: fra i capitoli caldi spiccano: riforma del Regime dei Minimi, taglio IRAP imprese, tasse sulle pensioni private. Il Governo ha presentato circa 80 emendamenti tra cui le modifiche in materia di IMU-TASI (in attesa della Local Tax, è stato congelato l'aumento delle aliquote...

Regime dei Minimi: Partita IVA entro l’anno per il forfait al 5%

Professionisti Ancora poco tempo per aprire Partita IVA rientrando nel vecchio Regime dei Minimi, con l'aliquota sostitutiva al 5% prevista dal Regime fiscale di vantaggio per imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità di cui all'articolo 27, commi 1-2 del decreto legge 98/2011 (convertito con modifiche dalla legge 111/2011). Nel mese di dicembre 2014 sono numerosi i giovani professionisti che stanno accelerando le pratiche per aprire Partita IVA prima della fine dell'anno, assicurandosi così una tassazione al 5% per attività che abbiano un limite di ricavi pari a 30mila euro (opzione...

Regime dei Minimi 2015: calcolo del tetto sui beni strumentali

Beni strumentali La Legge di Stabilità 2015 ha riformato il Regime dei Minimi prevedendo tra i requisiti di accesso un nuovo tetto massimo di spesa per i beni strumentali, pari a non più di 20mila euro a chiusura esercizio. => Regime dei Minimi: i nuovi requisiti di accesso Regime forfetario Ricordiamo brevemente i nuovi requisiti di accesso al nuovo Regime dei Minimi: forfait agevolato al 15%, che sostituisce i precedenti dal primo gennaio (fermi restando i casi di periodo transitorio); ricavi o compensi nei limiti previsti dalla norma per la categoria a cui appartiene; spese non...

X
Se vuoi aggiornamenti su Regime dei Minimi 2015: calcolo del tetto sui beni strumentali

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy