Regime Dei Minimi

Le regole e le novità del Regime dei Minimi introdotte con la riforma del 2012 ed in via di adeguamento alle nuove concessioni della UE, che dal 2014 concede di innalzare la soglia di reddito da 30.000 a 65.000 euro: su PMI.it trovi tutti gli approfondimenti relativi alla normativa in merito ai soggetti passivi IVA coinvolti, i requisiti di accesso al regime fiscale di vantaggio aperto a tutti i contribuenti minimi e superminimi senza limiti di età - ma con ulteriori vantaggi per i nuovi professionisti e imprenditori under 35 - le clausole di esclusione per i nuovi Minimi e le opzioni contabili in regime semplificato per gli ex Minimi. La riforma del Regime dei Minimi, introdotta nel 2012, apporta diverse modifiche alla precedente normativa, puoi trovare tutti gli approfondimenti e i dettagli su PMI.it.

Partite IVA: boom di nuovi Minimi

Professionisti Pubblicati sul sito del Dipartimento delle Finanze i dati relativi all'Osservatorio sulle partite IVA aggiornati al mese di maggio 2014 che rivelano un boom di aperture nel nuovo Regime dei Minimi: delle 43.643 posizioni aperte il 26,5% ha aderito al regime fiscale di vantaggio. Rispetto allo scorso anno c'è stato un calo di aperture pari al -6,9%. I dati rilevati dal consueto report del MEF fa riferimento alle aperture delle nuove partite IVA di imprese e professionisti comunicate all’Amministrazione finanziaria attraverso i modelli AA7 (soggetti diversi dalle persone fisiche) e AA9...

Minimi, forfettino, trasparenza: guida ai regimi fiscali agevolati

Fisco Minimi ed ex minimi, forfettino e forfettone, premiale per la trasparenza: sono tutti regimi fiscali agevolati per le attività produttive, ma non tutti ancora in vigore o non sempre ancora applicabili: regime agevolato per le nuove iniziative imprenditoriali e di lavoro autonomo (“forfettino”): in vigore regime dei contribuenti minimi ( “forfettone”): assorbito nei nuovi minimi (“ex minimi”) regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità: è il regime dei nuovi minimi, in vigore dal 2102. regime premiale per favorire la...

UNICO 2014: ultimo giorno per gli Studi di Settore

UNICO 2014_modelli Stop alla proroga di UNICO 2014 per i contribuenti interessati dagli Studi di Settore (piccole imprese, professionisti, artigiani, autonomi), la cui scadenza era slittata dal 16 giugno. Dopo i giorni in più concessi per effettuare i versamenti derivanti dalla dichiarazione dei redditi, dalla dichiarazione IRAP e dalla dichiarazione unificata annuale dei contribuenti che esercitano attività economiche per le quali sono previsti gli Studi, l'unica possibilità per il pagamento delle imposte è quella di effettuare il versamento fino al 20 agosto, termine entro il quale sarà possibile...

Regime dei Minimi e determinazione del reddito

Regime dei Minimi 2012 Il reddito dei Contribuenti Minimi si determina secondo il criterio di cassa: vuol dire che contribuiscono alla sua formazione tutti i ricavi e i compensi effettivamente percepiti nel periodo d’imposta e le spese relative all'esercizio dell’attività d’impresa o della professione sostenute nello stesso periodo. Requisiti di accesso al Regime dei Minimi Plusvalenze e Minusvalenze Ai fini della formazione del reddito assumono rilevanza anche le plusvalenze, le minusvalenze e le sopravvenienze attive e passive. Non vi contribuiscono, invece,  le quote di ammortamento e la...

Start-up e Partite IVA: Guida ai regimi contabili agevolati

Start Up In fase di apertura di una nuova impresa o attività a Partita IVA sono tanti gli aspetti da considerare, tra cui la scelta del regime contabile e fiscale da adottare: in base a tale opzione, cambieranno imposte da versare, scadenze e adempimenti (scritture contabili, fatturazione, bolle di accompagnamento, ricevute, scontrini e così via). Oltre alla Contabilità ordinaria, alcuni regimi fiscali prevedono infatti agevolazioni e semplificazioni, rendendo la gestione amministrativa più facile, bisogna però rientrare in alcuni requisiti. Parliamo di: Regime dei Minimi, Nuove...

Regime dei Minimi: quali spese scaricare in UNICO 2014

Fisco La regola generale per i contribuenti in Regime dei Minimi alle prese con la dichiarazione dei redditi è: si possono scaricare le spese ma senza detrazioni 19% né deduzioni. Il regime fiscale di vantaggio per l'imprenditoria giovanile e i lavoratori in mobilità prevede infatti un'aliquota agevolata del 5% sostitutiva dell'IRPEF ordinaria, che impedisce di godere delle comuni agevolazioni fiscali. => Speciale Regime dei Minimi Minimi in Dichiarazione dei Redditi Nella compilazione di UNICO 2014, i contribuenti in Regime dei Minimi compileranno dunque il Quadro LM del Modello Unico,...

Regime dei Minimi: deduzioni e detrazioni in UNICO

UNICO e Irap 2013, ultimo giorno per pagare senza maggiorazioni Si avvicina la scadenza per la dichiarazione dei redditi tramite UNICO ed una delle questioni di maggiore interesse per imprenditori e professionisti è quella di capire quali deduzioni e detrazioni IRPEF è possibile applicare e in quali condizioni (vai alla Guida). Un caso particolarmente interessante riguarda coloro che rientrano nel Regime dei Minimi, perché le agevolazioni fiscali di cui godono (imposta sostitutiva del 5%) sono incompatibili con le detrazioni e deduzioni IRPEF ( approfondisci la riforma). Il solo costo che si può portare in deduzione è quello dei contributi...

Aprire Partita IVA in Regime dei Minimi

Partita-IVA Se avete buone idee e volete mettervi in proprio siete sulla buona strada per diventare imprenditori. Se pensate di fare tutto da soli senza l'aiuto di collaboratori o personale dipendente, allora potete avviare un'attività avvalendovi del Regime dei Minimi. Con questo articolo vediamo quali sono le tappe più importanti per aprire la Partita IVA e diventare imprenditore. => Come aprire Partita IVA come ditta individuale o autonomo Come aprire Partita IVA Il primo passo è richiedere l'apertura della Partita IVA all'Agenzia delle Entrate compilando il modello di inizio attività -...

Come scaricare costi per auto e cellulare in Regime dei Minimi

Regime dei minimi, auto aziendale e beni d'impresa, tassazioni a confronto La stretta sulla deducibilità dei costi per l'auto di lavoro applicata dal 2013 sui veicoli commerciali e auto aziendali non riguarda le Partite IVA in Regime dei Minimi: per loro resta ferma la deduzione dei costi pari al 50%, così come per gli altri beni legati all'attività professionale, compreso il cellulare (circolare delle Entrate n.7/2008). => Guida al Regime dei Minimi Deduzione costi auto Come noto, invece, per imprese, PMI e professionisti in regime ordinario la Legge di Stabilità prima e la Riforma del Lavoro poi hanno ridotto drasticamente gli sgravi fiscali: il...

Fuoriuscita dal Regime dei Minimi: esempi pratici

Regime dei Minimi per le Partite IVA Cosa fare quando si verificano le condizioni che comportano l'uscita dal nuovo Regime dei Minimi? In quali casi avviene tale fuoriuscita? Vediamo alcuni esempi concreti alla luce dei nuovi requisiti normativi 2011 e della disciplina del 2007. => Requisiti di accesso al Regime dei Minimi Assenza delle condizioni di permanenza I vincoli di accesso e le cause di esclusione - quali ad esempio i limiti dei ricavi e compensi, l’assenza delle esportazioni o il limite degli investimenti - devono essere monitorati anche durante la permanenza del regime poiché il superamento di anche uno...

X
Se vuoi aggiornamenti su regime dei minimi

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy